Dopo quanto bisogna lavare il pigiama

Sostituire il pigiama o lavarlo ogni sette giorni rientra fra le buone abitudini per prevenire infezioni e malattie

Fonte: Pixabay

Una ricerca alquanto bizzarra è stata condotta dalla ditta di materassi Ergoflex, ossia, qual è la frequenza nel cambio del pigiama? Sebbene non sia chiaro lo scopo di un’indagine del genere, la curiosità rimane: sapere quanto spesso si cambiano il pigiama gli inglesi potrebbe anche far aumentare il vostro orgoglio nazionale.

Secondo lo studio, gli uomini britannici mettono in lavatrice gli indumenti per la notte una volta ogni quindici giorni. Le donne, peggio ancora, una volta ogni diciassette giorni. Sostituire il pigiama non è solo un atto d’amore verso voi stessi e la persona che dorme al vostro fianco. Piuttosto, si tratta di una prassi igienica che previene infezioni e malattie anche importanti.

Lo studio di Ergoflex

L’azienda britannica si è presa dunque la briga di intervistare 2410 coppie che regolarmente condividono il letto. Il campione considerava la fascia d’età compresa fra i 18 e i 30 anni e forse il dato potrebbe soffrire della mancanza di eterogeneità. Insomma, forse includendo coppie con età superiore la frequenza nel cambio potrebbe crescere.

Gli intervistati hanno dato diverse spiegazioni del loro comportamento. Secondo il 51% del campione, gli indumenti utilizzati per dormire non vengono sostituiti spesso perché sono utilizzati solo per poche ore. Nel 73% dei casi, la ‘colpa’ sarebbe del partner che dimentica di fare la lavatrice. Diverse donne dichiarano di non avere tempo per lavare il pigiama. Il 61% ha risposto che non ha pigiami sufficienti nell’armadio.

I rischi e la frequenza nel cambio

La professoressa Sally Bloomfield ha provato a spiegare i rischi che si corrono quando si indossa lo stesso pigiama per così tanto tempo senza almeno un passaggio in lavatrice: “I pigiami sono i nemici della nostra pelle; le cellule dell’epidermide, perdute in quantità elevate, sono piene di microorganismi, che in genere non sono dannosi per il nostro corpo, ma se stanno nel posto sbagliato possono causare danni”.

Cistiti, infezioni e altre malattie della pelle possono dunque essere veicolati attraverso gli indumenti notturni. Per evitare che ciò avvenga sarebbe opportuno cambiare il pigiama almeno una volta ogni sette giorni. Almeno! Il dato statistico pubblicato dal Daily Mail potrebbe riguardare solo gli inglesi che, secondo il popolare luogo comune, non spiccano per igiene personale. Tuttavia, prima di gratificarvi con questa considerazione, fate mente locale ed eventualmente dirigetevi verso la lavatrice.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti