Dronediving: saltare da un drone, l'impresa di un parà lettone

In Lettonia si apre l'epoca dei paracadutisti droni-trasportati

In Lettonia si apre l’epoca dei paracadutisti droni-trasportati. Ingus Augstkalns è stato il pioniere di una tecnica che è facile prevedere conquisterà rapidamente moltissimi fan entusiasti. Il primo ‘dronediving’ è andato in scena, in esclusiva su Afp, in una regione deserta nel centro della Lettonia. Il drone di 70 kg, costato 35mila euro, con una superficie di oltre tre metri quadrati e sostenuto da una serie di 16 rotori in grado di sollevare un peso di 200 kg, era guidato a terra da Janis Putrams, direttore della società Aerones.

Il paracadutista è salito su una torre e il drone è stato fatto decollare e avvicinare. Augstkalns ha afferrato a due mani un manubrio che pendeva sotto i rotori e si è fatto sollevare sino alla quota lancio di 330 metri dove ha lasciato la presa per lanciare subito il pilotino estrattore che ha aperto il paracadute.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti