Due medaglie e fisico da impazzire: ecco la dea del nuoto

Le ultime gare in vasca del programma olimpico hanno consacrato la stella dei Giochi: per i risultati ottenuti, e non solo

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Screenshot tratto da Twitter

E Federica resta a guardare. L’Olimpiade 2016 della Divina del nuoto italiano si è chiusa con un amaro ultimo posto nella staffetta corta mista: è già stato un successo esserci, ma certo resta l’amarezza per quanto poteva essere e non è stato.

Ovvero il quarto posto nei 200 stile, perché anche se potrebbe non essere stata questa l’ultima gara individuale della carriera olimpica delle Pellegrini, la grande occasione per salire a quota tre medaglie a 5 cerchi era quasi irripetibile.

A rendere ancora più cupo lo scenario ci si è messa anche la concomitante ascesa di un’altra stella della piscina, non solo per i risultati. Mentre infatti la Pellegrini chiudeva all’ultimo posto la staffetta, già da qualche secondo stava festeggiando Pernille Blume, la vera e indiscussa protagonista del nuoto femminile a Rio.

Lo storico bronzo della 4×100 danese è infatti arrivato pochi minuti dopo l’impresa che la 22enne di Herlev aveva stampato nei 50 stile dove Pernille era riuscita a conquistare l’oro mettendosi alle spalle la favorita Simone Manuel, che si è poi presa la rivincita nella staffetta con gli Usa, oltre alle sorelle Campbell e all’esperta Herasimenia. L’incredulità dopo aver toccato la piastra si è trasformata in pianto ed altrettanto è ovviamente successo dopo il bronzo.

Due medaglie in 15’, roba quasi neppure da Michael Phelps. A tutto questo la Blume, alla seconda olimpiade della carriera e ben avviata a diventare l’atleta danese dell’anno, unisce un’avvenenza indiscutibile.

Il suo sorriso stampato sul podio a incorniciare capelli biondi, occhi azzurri e lineamenti perfetti la hanno resa indimenticabile anche agli spettatori neofiti del nuoto, o magari anche a che hanno poca dimestichezza con il web e che quindi si sono persi i numerosi scatti senza veli già regalati da Pernille ai propri fans, danesi e non solo, sul proprio account instagram, già impennatosi oltre gli 11000 followers.

Tutti in attesa ora dei nuovi scatti con al collo le due medaglie. E non necessariamente qualcos’altro.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti