Sorelle nigeriane creano la crema solare per persone di colore

Dalla Nigeria arriva un'invenzione davvero straordinaria. Scopri ciò che è successo in Africa

Fonte: Instagram

In molti sono convinti che le persone di colore non debbano proteggersi dai raggi solari. In tanti credono infatti che la pelle di colore è immune dai danni causati dalle emissioni del Sole. Per questa ragione determinate popolazioni sono credute estranee a problemi quali melanoma della pelle o altro. Purtroppo tutti coloro che credono a ciò si sbagliano e di grosso. E spesso all’interno di queste popolazioni non si ha cura della propria pelle perché gli effetti dell’esposizione solare non sono evidenti da subito.

Questo causa trascuratezza nei confronti dell’insorgere di piccoli problemi che col tempo possono trasformarsi in gravi malanni. In Nigeria però si sta cercando di sensibilizzare la popolazione circa questo problema e nello stesso momento si sta tentando di immettere sul mercato un qualcosa che prevenga l’insorgere dei disturbi della pelle.

L’invenzione

I lettori staranno pensando che si faccia riferimento ad una normale crema solare. Effettivamente è così ma in Africa prima d’oggi non esisteva un prodotto simile. Tra l’altro si tratta di una crema atta alla protezione della pelle di colore. Indicata dunque proprio per le persone più scure, a differenza di quelle che circolano in Europa che in genere sono indicate a coloro che hanno la pelle molto chiara.

Ndidi Obidoa e Chinelo Chidozie sono le due sorelle nigeriane che hanno ideato questa crema e tutta una linea di prodotti indicata alla cura di chi ha la pelle scura. Stiamo parlando della Bolden. Hanno deciso di realizzare quest’idea proprio per lo scarso interesse che le persone del loro paese hanno nei confronti di certi disturbi.

Gli studi scientifici

Chi ha la pelle nera ha una probabilità inferiore di ammalarsi a causa di determinate patologie, ma la probabilità c’è comunque. A dimostrarlo sono stati diversi studi scientifici su cui si è basata l’idea delle sorelle provenienti dalla Nigeria.

Vedremo dunque se con questa loro intuizione riusciranno a portare in Africa la sana abitudine di cospargere la pelle con la crema protettiva, evitando così il diffondersi di gravi forme di tumori alla pelle. Problema che talvolta risulta ancora preoccupantemente presente nei nostri territori, nonostante le tante campagne di sensibilizzazione.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti