E se comprassi l'auto alle aste giudiziarie?

Comprare un’auto alle aste giudiziarie è un'idea davvero conveniente ed economica. E' semplice, sicuro e la scelta può essere molto ampia

Acquistare un’automobile è una scelta impegnativa e bisogna tenere conto di tanti fattori: sia nel caso in cui si acquisti un’auto per gli spostamenti di ogni giorno, che se si voglia arricchire la propria collezione di auto d’epoca, bisogna essere sicuri che i nostri soldi siano investiti bene.

Fortunatamente, scegliendo di acquistare un’auto alle aste giudiziarie, potremo avvalerci della perizia di un esperto estimatore, grazie alla quale riusciremo a conoscere tutti i pregi e i difetti dell’auto prescelta. Il valore, naturalmente, sarà molto più basso di quello di mercato e la consulenza del delegato alla vendita, completamente disinteressata, è generalmente la miglior guida possibile.

Per districarsi in questa vicenda prima di tutto occorre collegarsi al sito nazionale delle aste giudiziarie. In questo sito sceglieremo, tra varie schede presenti, quella delle vendite mobiliari e da qui, selezionando “auto” dal menù a discesa, avremo a disposizione tutte le auto attualmente in vendita in Italia. E’ possibile ordinare i risultati in base al prezzo ed alla città nella ricerca della nostra nuova auto.

Una volta giunti alla nostra scelta, apriremo la scheda relativa all’auto in vendita con asta giudiziaria e potremo consultare documenti fondamentali, come l’avviso di vendita e la perizia sull’auto, spesso corredata di foto e valore reale. Nella scheda riusciremo ad ottenere anche altre informazioni, quali il giorno della vendita, i documenti necessari per partecipare alla stessa ed il termine di presentazione per la domanda. Inoltre, otterremo il nome ed i recapiti del delegato alla vendita, molto utili per eventuali chiarimenti.

Ottenute tutte le informazioni necessarie, potremo procedere alla proposta di acquisto della nostra auto. Se è la prima volta che acquistiamo un oggetto all’asta, il modo migliore di procedere è farsi guidare dal delegato alla vendita. Va ricordato che una proposta di acquisto non è una certezza di vittoria e che bisognerà competere con altri potenziali acquirenti.

Tutti i dettagli per procedere alla partecipazione all’asta sono indicati in genere nell’avviso di vendita, compreso l’importo degli eventuali rilanci, nel caso in cui ci siano più partecipanti all’asta. E’ bene sapere che la proposta d’acquisto presentata al curatore delegato alla vendita è irrevocabile, perciò in caso di assegnazione del bene, bisognerà pagare la somma proposta entro il termine stabilito nell’avviso di vendita. In caso contrario, si perderà l’auto prescelta, ma anche la caparra versata. Buona gara a tutti voi!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti