È social scontro tra giornalisti

Botta e risposta al vetriolo tra Bargiggia di Mediaset e Ravezzani di TeleLombardia. Ecco cosa si sono scritti...

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Screenshot tratto da Twitter

Il calciomercato estivo infuria e anche tra i giornalisti l'atmosfera è incandescente. Su Twitter è esplosa una feroce polemica tra l'esperto di mercato di Sport Mediaset, Paolo Bargiggia e il direttore di TeleLombardia Fabio Ravezzani.

A innescare la miccia un post di Bargiggia: "Ma chi sono quegli alieni che a @TelelombardiaTV stanno seduti dietro a un tavolo e urlano parlando di calcio? Sottopanciarli no?".

Immediata la replica velenosa di Ravezzani, "@Paolo_Bargiggia non possiamo piacere a tutti i nostri telespettatori, purtroppo. Ma apprezziamo i consigli dei dilettanti che ci seguono", che poi corregge, ma non troppo, il tiro rispondendo a un follower: "Bargiggia dilettante? Tutt'altro. E l'ho riconosciuto proprio qui. Rispetto sempre il lavoro altrui. Mi riferivo a costruire trasmissioni televisive".

Non è la prima volta che Bargiggia rimane coinvolto in polemiche in rete. Ad aprile una indiscrezione su Higuain (poi rivelatasi corretta visti gli sviluppi del mercato estivo), aveva fatto andare su tutte le furie il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, che aveva ordinato il bando delle interviste ai cronisti Mediaset, tanto da scatenare un vero e proprio caso politico.

 "Il CDR Premium Sport, esterrefatto per il comunicato del Napoli Calcio, esprime la più profonda solidarietà al collega Bargiggia. Non accettiamo le accuse rivolte al collega, la valutazione sul lavoro di Mediaset tantomeno l'insinuazione che si voglia destabilizzare l'ambiente rispondendo a poteri forti. Chiediamo alla FNSI, all'Ordine dei Gionalisti, all'USSI ed ai colleghi di tutte le altre testate un intervento chiaro e forte contro quanti vogliano imporre bavagli alla libertà della nostra professione", era stata la risposta di Premium.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti