Ecco come i droni aiuteranno a salvare delfini e balene

Droni che salvano delfini e balene: i ricercatori affermano che la tecnologia potrebbe rappresentare un grande aiuto per questi animali marini a rischio

Fonte: Pixabay

I droni che salvano delfini e balene: secondo i ricercatori, questi strumenti potrebbero rappresentare la salvezza per alcuni animali a rischio di estinzione. Certo, il settore abituale dei droni potrebbe essere il cielo, ma ciò non vuol dire che non possano aiutare gli abitanti del mare. Una nuova applicazione della tecnologia dei droni tenta di supportare la popolazione delle balene e dei delfini, in modo particolare quella delle Hawaii. Anche se l’utilizzo dei veicoli aerei senza pilota nel settore riguardante la ricerca sugli animali è ancora al primo stadio, ciò potrebbe aprire la strada a importanti operazioni nel futuro.

Iain Kerr, amministratore delegato di Ocean Alliance, un’organizzazione di ricerca dedicata all’oceano e alle balene, crede che i droni che salvano le balene sia un’idea eccezionale: ha paragonato questo nuovo metodo all’invenzione del microscopio nel campo della biologia cellulare. Se si vuole davvero comprendere quali siano gli effetti dell’umanità sulle creature del mare occorre studiare la fauna in una maniera che non sia invasiva. I droni, al giorno d’oggi, rappresentano la più recente invenzione tecnologica con cui si possa attuare una ricerca non invasiva.

Nel caso dei delfini e delle balene che vengono studiati alle Hawaii, il Drone Hexacopter può produrre immagini della fauna marina di alta qualità. Questo drone è capace di trasportare telecamere più grandi e di migliore qualità, rispetto a molti altri. Può anche resistere alle condizioni avverse dell’oceano, come il vento forte. Le informazioni raccolte e le fotografie prodotte dai droni hanno già aiutato in maniera accurata i gruppi di scienziati che si occupano delle balene, come ha riportato il Christian Science Monitor.

Dal momento che queste considerazioni hanno lo scopo di determinare la salute della popolazione delle balene, i droni stanno già dando preziosissimi contributi alla ricerca. I droni salvano le balene e i delfini dando ai ricercatori filmati della fauna unici. Barbara Bollard-Breen, una professoressa di scienze biospaziali all’Auckland University, ha affermato di non aver visto niente del genere prima d’ora: non c’è modo di vedere così tanti dettagli facendo le ispezioni su una barca. Così, questa potrebbe essere la prima volta che gli scienziati usano la tecnologia dei droni nel loro lavoro e, quasi certamente, non sarà l’ultima.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti