Ecco il gol sbagliato più clamoroso della storia

Il video di come una finale si può decidere in pieno recupero nel più rocambolesco dei modi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Stretto tra un Europeo e l’altro, quello maggiore vinto a sorpresa dal Portogallo e quello Under 19 che ha visto l’Italia di Paolo Vanoli ben figurare nonostante la pesante sconfitta in finale contro la Francia, l’estate 2016 ha appena visto concludersi anche la versione femminile della rassegna continentale Under 19.

Ovviamente assente l’Italia, campione nel 2008, al via della fase finale svoltasi in Slovacchia tra il 19 e il 31 luglio, si sono presentate tutte le potenze europee del movimento, dalla Germania alla Francia fino alla Spagna.

E proprio queste ultime due nazionali si sono contese il primo posto nella finale giocata a Senec. Il titolo è andato alle transalpine, campionesse per la quarta volta nella storia. Finale combattuta, conclusasi 2-1 per la Francia, ma caratterizzata da un inatteso fuoriprogramma. Nessuna invasione di campo, nessun fallo oltre il limite e per fortuna nessuna rissa da saloon, bensì un clamoroso gol sbagliato, degno del… calcio maschile.

Sotto di due gol per le reti di Grace Geyoro e della bomber Marie-Antoniette Katoto, miglior marcatrice del torneo con 5 gol, la Spagna è tornata in gara nel finale, riducendo le distanze con Nahikari Garcia a 6’ dal 90'. Il braccino francese e la generosità della Spagna ha prodotto un finale a senso unico, così in pieno recupero la stessa Garcia ha avuto il pallone della parità: al termine dell'ultimo attacco spagnolo, Nahikari ha incredibilmente mancato l’appuntamento con il gol, nonostante la porta vuota.

Colpa di una zolla assassina e del campo zuppo di pioggia, che hanno fatto disperare la giovane attaccante della Real Sociedad classe ‘97, con tanto di quasi streaptease incorporato.

Errori che capitano e che aiutano a crescere, ma non ditelo alla ragazza, già protagonista di un episodio simile in avvio di secondo tempo, e alla federazione spagnola, alla quarta finale persa nelle ultime 5 edizioni dell’Under 19 femminile.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti