Ecco "Papertotti", Topolino celebra i 40 anni del capitano della Roma

La Disney anticipa il suo regalo

Fonte: Screenshot tratto da Twitter

Manca una settimana al quarantesimo complenno di Francesco Totti ma la Disney ha deciso di anticipare il suo regalo al capitano della Roma.

Nel nuovo numero di Topolino, torna infatti "PaperTotti", proprio in concomitanza con il match contro il Crotone, in cui l'ex Pupone potrebbe anche giocare da titolare. Il personaggio ispirato a Totti vivrà un’avventura intitolata "PaperTotti e l’impresa del cucchiaio".

Ecco alcune delle tappe più significative della sua carriera in giallorosso:

Boskov lo fa esordire in A a 16 anni il 28 marzo 1993, nei minuti finali della partita Brescia-Roma vinta per 2-0 dai giallorossi.

Il 21 agosto 1994, contro il Valencia, segna il suo primo gol con la Roma allo Stadio Olimpico: non si tratta però di una rete 'ufficiale', visto che è una gara amichevole.

Nella stagione 1994-1995, il 4 settembre del 1994, realizza la sua prima rete in serie A nella partita pareggiata all'Olimpico per 1-1 contro il Foggia.

Il 9 novembre 1997 segna la sua prima doppietta in serie A allo Stadio San Nicola contro il Bari, che viene sconfitto per 3-1 dalla compagine ospite.

Il 31 ottobre 1998 Aldair cede la fascia di capitano al più giovane e talentuoso compagno di squadra.

17 giugno 2001, in un Olimpico stracolmo, la Roma batte 3-1 il Parma (gol di Totti, Montella e Batistuta) e si laurea campione d'Italia.

Nella stagione 2006-07 si laurea capocannoniere della serie A con 26 reti e vince anche la Scarpa d'oro, che premia l'attaccante più prolifico d'Europa.

L'11 febbraio 2007, durante la partita contro il Parma, segna il suo 139° gol in Serie A, superando Enrico Chiesa e diventando il miglior marcatore italiano fra i giocatori in attività.

Il 16 gennaio 2008 nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia vinta contro il Torino per 4-0 realizza una doppietta, raggiungendo quota 200 gol con la maglia della Roma.

Il 19 aprile 2009, in Roma-Lecce (3-2), raggiunge quota 175 reti con una doppietta superando Amedeo Amadei e diventando il miglior marcatore della Roma di tutti i tempi.

Il 20 marzo 2011 segna il suo 200º e 201º gol in A nella partita contro la Fiorentina, entrando nella strettissima cerchia degli 'over 200'.

Il 21 gennaio 2012, con la doppietta rifilata al Cesena, raggiunge quota 211 gol in A con la stessa maglia, migliorando il record di Gunnar Nordahl, che ne aveva segnati 210 con la maglia del Milan.

Il 3 marzo 2013 contro il Genoa realizza il rigore che gli permette di raggiungere Nordahl nella classifica all time dei bomber della serie A, a quota 225.

Due settimane dopo, il 17 marzo, gonfia ancora la rete e con 226 centri diventa in solitaria il secondo cannoniere della storia della serie A: davanti a lui solo Piola, con 274.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti