Ecco perché abbiamo ancora tanto bisogno dei Black Eyed Peas

Stanno per tornare, dopo ben otto anni, i Black Eyed Peas. E noi stiamo già iniziando a ballare

Se c’è un gruppo che è ancora in grado di farci ballare e cantare come se non ci fosse un domani, quelli sono i Black Eyed Peas.

È notizia delle ultime ore che i Black Eyed Peas – la band composta da apl.de.ap, will.i.am e Taboo – stanno per tornare con un nuovo album. Il disco s’intitola “Masters of The Sun” e uscirà il 12 ottobre 2018. Nel frattempo, sarà anticipato dal singolo “Big Love”, atteso per il 21 settembre. Non solo: i Black Eyed Peas delizieranno i loro fan con un tour europeo che toccherà diverse città. Erano ben otto anni che i Black Eyed Peas non pubblicavano un album: l’ultimo, infatti, è stato “The Beginning”, che in Italia ha ottenuto persino il disco d’oro. Non c’è da stupirsi quindi che, in tutto il mondo, le persone stavano solo aspettando il loro tanto agognato ritorno.

Ma perché abbiamo bisogno che i Black Eyed Peas tornino a dominare la scena musicale internazionale? Innanzitutto perché in mezzo a tutta questa trap, un po’ di sano e vecchio hip hop male non ci fa. I Black Eyed Peas, infatti, sono una di quelle band così classiche nel loro repertorio, che ci fanno tornare indietro di vent’anni come se due decenni non fossero mai passati. E, soprattutto, ci fanno tornare la voglia di ballare e scatenarci con le tute larghe e i toppini di paillettes… anche se abbiamo superato l’età legale per poterlo fare e siamo più vicini a quella in cui dovremmo indossare le vestaglie di flanella.

Ma c’è anche un altro motivo che rende i Black Eyed Peas così interessanti agli occhi del pubblico: a differenza della maggior parte delle band rap e hip hop, loro non hanno mai seguito il cosiddetto “filone gangsta” che è sempre andato per la maggiore. Le loro canzoni hanno spesso messaggi positivi, sono divertenti, fanno ballare. Sono un inno alla vita. E forse, in un periodo in cui sembra – soprattutto nella musica – che l’unico scopo nella vita delle persone sia quello di fare soldi, un po’ di positività “caciarona” era proprio quello che ci serviva. Soprattutto il prossimo singolo, “Big Love”, si annuncia come un inno all’amore e alla tolleranza. Bentornati Black Eyed Peas.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti