Ecco perché tutti odiano i broccoli

Uno studio rivela il motivo sorprendente dietro la diffusa avversione nei confronti dei broccoli

27 Luglio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Non è difficile trovare persone, siano esse bambini o adulti, che odiano i broccoli. Tra i loro haters c’è anche l’ex presidente degli Stati Uniti d’America George H.W. Bush che era notoriamente avverso ai broccoli: “Non mi piacevano da quando ero piccolo e mia madre me li faceva mangiare. E io sono il presidente degli Stati Uniti e non mangerò più broccoli!” come The New York Times lo ha citato nel 1990.

Ma perché una così forte reazione avversa ai broccoli? La risposta potrebbe non risiedere solo nei gusti personali, ma, afferma Scientific American, risiede più nel nostro patrimonio genetico che ci impedisce di gustare determinati cibi. Una sorta di profilo aromatico precodificato tramandato di generazione in generazione, come riporta Mashed.com.

La genetica non si applica solo al colore degli occhi o all’altezza. Secondo uno studio dell’Università del Kentucky si potrebbe avere un certo gene “sensibile all’amaro” che amplifica il sapore amaro naturale di alcuni alimenti. “Broccoli, cavoletti di Bruxelles e cavoli sono di solito i peggiori colpevoli per quelli con il gene super-assaggiatore”, fanno sapere gli studiosi. “È possibile che anche il cioccolato fondente, il caffè e talvolta la birra possano allontanare queste persone”.

Su un test di 175 partecipanti, oltre il 72% di loro era di sesso femminile, con un’età media di 52 anni. Quelli con questo “gene amaro” avevano due volte e mezzo meno probabilità di provare qualsiasi verdura. Naturalmente, i broccoli sono un superalimento ben noto, pieno di nutrienti e vitamine chiave, quindi eliminarli dalla tavola e dalla propria alimentazione solo perché hanno un sapore non così gradevole per il nostro palato non è un’ottima opzione.

La cosa migliore sarebbe consigliare ai medici di incoraggiare almeno i loro pazienti a provare i broccoli e ad usare erbe e spezie diverse per mascherare l’amarezza. In fondo i broccoli fanno bene e non meritano di essere messi in un angolo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti