Eliminare gli scarafaggi in casa? Non basterà più l'insetticida

Secondo una ricerca americana, le blatte sono particolarmente abili a sviluppare resistenza agli agenti chimici e quindi agli insetticidi

Gli scarafaggi sono insetti molto diffusi e generalmente odiati, anche dagli stomaci più forti: la loro presenza indica inderogabilmente sporco e malattie, anche perchè generalmente questi “simpatici” animali provengono dalle fogne.

Come però molti di noi sanno, spesso gli scarafaggi invadono le case, in campagna ed in città, anche se sono pulite, costringendoci all’uso di spray e polverine in ogni angolo: la brutta notizia è che probabilmente sono inutili o lo diventeranno presto.

Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports, le blatte stanno diventando resistenti ai principi attivi degli insetticidi che si usano comunemente in casa: i ricercatori della Purdue University hanno provato ad esporre diversi tipi di scarafaggi a tre molecole diverse di insetticida, singolarmente o mixando i prodotti tra loro. Dopo tre mesi, la popolazione degli scarafaggi era rimasta praticamente immutata.

La notizia, inutile dirlo, è parecchio inquietante: l’unica soluzione è creare insetticidi ancora più potenti, con danni evidenti per l’ambiente, con la consapevolezza poi che la blatta diventerà presto immune anche alle nuove molecole. A quanto sembra, infatti, questo insetto si adatta molto velocemente e sviluppa immunità agli agenti chimici.

C’è chi ci ha visto lungo ed ha deciso di ingraziarsi il nemico trasformandolo in animale domestico, mentre anche in ambito gastronomico le blatte potrebbero ancora stupirci: può darsi quindi che in un futuro non avremo più intenzione di ucciderle!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti