Eroico bambino indonesiano scaccia moto dal marciapiede

Il bambino ferma una moto in contravvenzione e il video diventa virale. Un esempio per la lotta contro infrazioni stradali e guida pericolosa

L’ultimo caso di video virale proviene dall’Indonesia, in particolare dall’isola di Giava, e vede come protagonista un bambino di soli dieci anni, mentre scaccia una moto che circola sul marciapiede. Daffa Oktoviarto, questo il nome del giovane coraggioso, viene ripreso mentre fronteggia senza paura il conducente della moto, usando la sua bici come una transenna improvvisata per impedirgli di proseguire. L’uomo stava viaggiando sulla parte della strada che dovrebbe essere ad uso esclusivo dei pedoni, per evitare il traffico congestionato che caratterizza la regione.

Il suo comportamento non è però piaciuto al piccolo vigilante, che senza pensarci due volte ha abbassato il cavalletto della sua bicicletta e si è avvicinato a grandi passi all’altro veicolo. Questo è il punto del video che ha entusiasmato gli utenti della rete e che ha permesso alla storia di Daffa di giungere fino a noi, condivisione dopo condivisione: il bambino ha infatti iniziato a prendere ripetutamente a calci la moto, costringendo l’altro a indietreggiare e a ritornare sulla sede stradale destinata ai veicoli.

Chi ha visto questa scena è rimasto stupito dalla sua risolutezza e dall’enfasi della sua reazione e ha immediatamente condiviso il suo disappunto. Secondo i resoconti dei media locali e le opinioni dei residenti, i problemi con le moto non sono una novità, anzi. In Indonesia, guidare in modo spericolato e non rispettare il codice stradale sono ormai le brutte abitudini dei conducenti di questi veicoli. Inoltre, poiché si tratta di uno dei principali mezzi di trasporto locali, queste situazioni si verificano più spesso del dovuto. Tuttavia, è probabile che nessuno avesse manifestato la propria disapprovazione come ha fatto il piccolo Daffa con lo sfortunato motociclista, che si è dovuto rassegnare a cambiare strada.

Sebbene il bambino sia stato acclamato come un piccolo eroe, alcuni hanno espresso anche voci di preoccupazione. Il nonno ha infatti manifestato ai giornalisti il proprio orgoglio per il nipote, ma ha anche rivelato che non è la prima volta che commette azioni di questo genere e per questo teme per la sua incolumità. In ogni caso, grazie ai passanti che hanno registrato il video poi diventato virale, l’azione di Daffa ha prodotto un risultato concreto: la polizia locale di Semarang ha dichiarato che aumenterà i propri sforzi per prevenire simili infrazioni in futuro, ma sarà necessario coinvolgere anche la popolazione locale perché prenda posizione sulla questione della sicurezza stradale.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti