1, 0, 1, 1, 0, 2, 12 trend

Fagiolini, non è verdura: quante volte in 7 giorni devi mangiarli

I fagiolini sono tra i contorni più salutari che si possono trovare tutto l’anno, ma non sono verdure: ecco il motivo

21 Settembre 2022

Quando eravamo piccoli le verdure erano il cibo più sgradevole che la mamma poteva darci: meglio la pasta, magari un dolcetto, ma le verdure… che fatica mangiarle! Col tempo, in genere si migliora e quando cresciamo, soprattutto se siamo costretti o desiderosi di metterci a dieta, i vegetali diventano i nostri migliori alleati.

Pomodori, carote, zucchine, funghi e broccoli, ma anche rucola, lattuga o melanzane: la varietà di verdure a nostra disposizione per perdere qualche chiletto è ampia eppure abbiamo sempre commesso un errore: considerare i fagiolini delle verdure quando in realtà sono dei legumi, dunque proteine vegetali.

I fagiolini, infatti, altro non sono che baccelli immaturi del fagiolo e appartengono al gruppo delle Leguminose Papilionaceae. La confusione sulla natura dei fagiolini deriva dal fatto che, nonostante siano vicini a piselli, lenticchie, ceci e – appunto – i fagioli, i fagiolini hanno pochissime calorie: parliamo di sole 35 per 100 grammi, poiché sono composti per il 95% da acqua e hanno  appena lo 0.2% di grassi.

Per fare un paragone 100 grammi di ceci corrispondono a ben 364 calorie: per arrivare a tale cifra, dovremmo mangiare più di 1 kg di fagiolini… riuscite ad immaginarlo?

Questi legumi sono poi un vero toccasana per il nostro organismo e i benefici sono innumerevoli: combattono, ad esempio, la stitichezza essendo ricchi di fibre; inoltre hanno un’alta concentrazione di vitamine A, B, C, E e K e di sali minerali come potassio, fosforo, ferro, silicio, magnesio, sodio, zinco, calcio, manganese, rame e selenio, ma anche antiossidanti e aminoacidi.

Il tutto concorre a rallentare l’invecchiamento cellulare, ad abbassare il colesterolo, migliorare le funzionalità cardio-circolatorie e sono altamente consigliati per chi soffre di ulcera e reflusso gastrico. Infine, sono ottimi da consumare in gravidanza perché contengono acido folico.

Quanti consumarne senza esagerare? Essendo legumi, per una sana alimentazione si dovrebbero consumare almeno 2-4 porzioni di legumi a settimana.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti