Fare sesso aiuta i maschi a credere in Dio, lo dice la scienza

Fare sesso rende gli uomini più propensi a credere in Dio. Per alcuni si tratta di un vero e proprio miracolo

Fonte: flickr

Un nuovo studio sostiene che fare sesso porta a credere in Dio. I ricercatori della Duke University, nel North Carolina, asseriscono che il sesso ispira la spiritualità e suscita, o rende maggiormente forti, le credenze religiose. La ragione che sta alla base di questa scoperta è l’esistenza dell’ormone dell’amore, ovvero l’ossitocina. Quest’ultima, rilasciata durante l’atto sessuale, durante il parto e durante l’allattamento, non solo promuove un legame sociale altruistico, ma anche la ricerca di un rapporto diretto con la divinità. Questo aspetto è riscontrabile specialmente negli uomini.

I volontari che hanno partecipato alla ricerca hanno preso farmaci contenenti ossitocina. A seguito dell’assunzione dell’ormone dell’amore, hanno riferito un immediato aumento del senso di spiritualità e di fede in Dio. E non è tutto, perché i loro sentimenti sono continuati per almeno una settimana. Partendo da questi risultati, gli scienziati hanno messo in stretta relazione due azioni molto distanti tra loro: fare sesso e credere in Dio. Non è comunque la prima volta che vengono collegati gli aspetti della salute e del benessere fisico con quelli relativi alla spiritualità e alla meditazione.

I ricercatori della Duke University erano interessati a comprendere i fattori biologici che possono accrescere le esperienze spirituali. E l’ossitocina sembra rientrare nel modo in cui i nostri corpi ci inducano a credere in Dio. Per testare la sua reazione chimica, hanno dato ad alcuni volontari l’ormone, ad altri solo un placebo. Gli uomini che hanno assunto una dose di ormone dell’amore, rilasciato spontaneamente a seguito dell’orgasmo, sono stati più propensi ad affermare che la spiritualità rappresenta una parte preponderante della loro vita.

Essi hanno anche espresso un sentimento di vicinanza e di empatia con le altre persone e con tutti gli esseri viventi. Fare sesso e l’ossitocina, quindi, suscitano più emozioni positive, quali stupore, gratitudine, speranza, ispirazione, amore e serenità. Ma non influenza tutti allo stesso modo: coloro che posseggono un gene preciso, chiamato CD38, che regola il rilascio dell’ormone nel cervello, hanno infatti una risposta più amplificata. Questo per quanto riguarda i maschi. Le donne, invece, producono naturalmente più ossitocina, ma i suoi effetti sulla spiritualità devono essere ancora indagati.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti