2, 0, 1, 1, 1, 0, 0 trend

I Ferrero Rocher sono ispirati alla Vergine Maria, a quanto pare

I Ferreo Rocher sono ispirati al nome della grotta della Madonna: ecco i dettagli

I cioccolatini dorati prodotti dalla Ferrero traggono ispirazione dalla Vergine Maria.

Buoni e deliziosi, gli storici Ferrero Rocher hanno qualcosa di particolare da raccontare. Famosi per il loro guscio di wafer ripieno di crema alla nocciola con all’interno un cuore di nocciola tostata, i cioccolatini ci svelano l’origine del proprio nome.

L’azienda della Ferrero fu fondata nel 1946 ad Alba dall’imprenditore Pietro Ferrero: da allora tanti e sempre più golosi sono stati i prodotti realizzati dal gruppo dolciario e che solo nel 2016 ha raccolto un fatturato di oltre dieci miliardi di euro.

Nel frattempo il figlio di Pietro Ferrero, Michele prende le redini dell’impresa conducendola verso risultati strepitosi. È il 1982, anno in cui inizia la produzione dei cioccolatini dall’incarto color oro e sembra che in questa occasione Michele Ferrero volle omaggiare la Santa Vergine dando alla sua nuova delizia di cioccolato, il nome della grotta in cui la Madonna era apparsa a Santa Bernadette.

La grotta in questione si trova a Lourdes, in Francia e il suo nome è Roc De Massabielle, da cui deriva appunto “Rocher”. Anche la forma del pregiato cioccolatino rimanda a quella della grotta sferica Roc de Massabielle: sono i pezzetti di nocciole che ricoprono il guscio insieme alla copertura di cioccolato a ricordare le protuberanze della grotta.

Da sempre molto devoto alla Beata Vergine, Ferrero si recava ogni anno in pellegrinaggio a Lourdes. In occasione dei 50 anni dalla fondazione della sua impresa sottolineò: “Dobbiamo il successo della Ferrero a Nostra Signora di Lourdes, senza di lei possiamo fare ben poco”. La storia della Ferrero vanta un grande successo tra i consumatori: basta pensare alla Nutella o alle serie della Kinder. I prodotti, da sempre molto apprezzati da grandi e piccini sono sinonimo di tradizione ed esperienza del gruppo dolciario nell’arte della pasticceria. Grazie all’abilità di maestri esperti, cioccolato e nocciole si fondono per dare vita agli oltre 20 milioni di Ferrero Rocher prodotti ogni giorno.

I Ferrero Rocher sembrano essere quindi un piccolo grande omaggio di uno dei più grandi imprenditori dell’industria dolciaria alla Vergine Maria. Una magia a cui è difficile rinunciare.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti