Fertility Day, nuove polemiche: opuscoli razzisti del Governo

A poche ore dal contestato Fertily Day, un nuovo scivolone del Ministero della Salute, che diffonde opuscoli inneggianti a "Stili di vita corretti", accusati di razzismo

A poche ora dal criticato e contestato Fertility Day, il Ministero della Salute e  Beatrice Lorenzin incappano in un nuovo scivolone.

Colpa degli opuscoli diffusi dal Governo, inneggianti a degli ipotetici “stili di vita corretti” per contrastare l’infertilità. Via libera a esercizio fisico e dieta mediterranea. Banditi sedentarietà, fumo alcol e droghe. E fin qui, nulla di strano.

Se non fosse che per scegliere l’immagine di presentazione dell’opuscolo, (tra l’altro acquistata in stock) il Ministero ha voluto rappresentare le due facce della medaglia: a simboleggiare lo stile di vita sano e corretto due coppie etero, giovani e sorridenti, raffigurate in chiaro. A indicare quello scorretto, nella parte sottostante della foto e ombreggiata, per dare un maggiore senso di inquietudine, l’immagine di un gruppo di giovani che consumano droga. Peccato che uno di loro sia di colore e l’altro con capelli rasta, accompagnati dalla dicitura “cattive compagnie“.

Immediata la reazione dei social network, dove è rimbalzata l’accusa di di diffusione di un messaggio razzista da parte del Governo.

La replica della Lorenzin?

Il razzismo è negli occhi di chi guarda, noi pensiamo alla prevenzione

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti