Ecco i film che potrebbero vincere i prestigiosi Razzie Awards

Sono state annunciate le candidature ai Razzie Awards, riconoscimenti che premiano il peggio del cinema. E, a sorpresa, c'è anche Donald Trump!

In attesa delle nomination agli Oscar, Hollywood ha reso note quelle dei peggiori film dell’anno, ovvero le pellicole che concorreranno per gli ambitissimi Razzie Awards.

Come da tradizione, le nomination dei “Golden Raspberry Awards”, noti semplicemente come Razzie Awards, sono state annunciate alla vigilia di quelle degli Oscar, dei quali rappresentano l’antitesi: se l’Academy, da sempre, premia i migliori film dell’anno, i Razzie sono invece assegnati a quei film che, forse, non avremmo mai voluto vedere al cinema. Le candidature del 2019 hanno due protagonisti d’eccezione: John Travolta, con il suo non proprio riuscitissimo “Gotti – Il primo padrino”, che racconta l’ascesa e il declino del boss malavitoso John Gotti, e il film d’animazione “Pupazzi  senza gloria“, che segue le avventure di un gruppo di pupazzi non proprio ordinari. Questi due titoli concorreranno per ben sei premi, incluso quello più prestigioso.

Insieme a “Gotti – Il primo padrino”  e “Pupazzi senza gloria” competeranno per il titolo di “Peggior film dell’anno” altre tre pellicole, ovvero: “Holmes e Watson, 2 (de)menti al servizio della Regina“, parodia delle avventure di Sherlock Holmes e il Dr. Watson; “La vedova Winchester”, con Helen Mirren nei panni di una celebre ereditiera; e “Robin Hood- L’origine della leggenda”, nuovo adattamento (ma ce n’era bisogno?) con Jamie Foxx e Taron Egerton.

E per quanto riguarda gli attori? Anche in questo caso la lotta per una statuetta si annuncia molto agguerrita, e vede un protagonista d’eccezione: Donald Trump. Il presidente americano è infatti candidato come “Peggior Attore protagonista” per i ruoli in “Fahrenheit 11/9“, nuovo documentario firmato da Michael Moore, e “Death of a Nation”. A contendersi il premio con lui ci sono anche attori del calibro di Bruce Willis, Johnny Depp, John Travolta e Will Ferrell. Qualora non dovesse trionfare in questa categoria, il capo di Stato americano ha messo a segno , insieme “alla sua meschinità”, anche una candidatura nella categoria “Peggior coppia sullo schermo“.

Nomi altisonanti sono presenti anche nella categoria delle “Peggiori attrici”: la cinquina vede schierate Jennifer Garner, Amber Heard, Melissa McCarthy, Amanda Seyfried e, udite udite, il premio Oscar Helen Mirren. Insomma, il prossimo 23 febbraio ne vedremo davvero delle belle ai Razzie Awards…in senso metaforico, ovviamente.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti