A Firenze rivive la Coppa Cobram per celebrare Paolo Villaggio

Un nuovo bellissimo appuntamento con la Coppa Cobram di Firenze per ricordare il maestro Paolo Villaggio

Da quando è morto Paolo Villaggio, le manifestazioni per celebrare la sua memoria non mancano: molti fan di Fantozzi hanno deciso che il modo migliore per ricordarlo sia riviverlo attraverso alcune delle gag che lo hanno reso immortale. Uno degli esempi più calzanti è la temutissima gara ciclistica Coppa Cobram che si vede in “Fantozzi contro tutti” del 1980. Domenica 30 luglio partirà dalla Rondinella del Torrino la prima “Coppa Cobram Firenze – Memorial ragionier Ugo Fantozzi”.

L’assessore allo Sport di Firenze, Andrea Vannucci, l’ha definita “una competizione alla portata di tutti in pieno stile fantozziano”. Durante la giornata sarà possibile vivere in prima persona la gara che è diventata uno dei cult del famoso e amatissimo ragioniere.

Coppa Cobram: il ricordo dei fan in onore di Paolo Villaggio

Il percorso previsto è di 12 km e gli organizzatori hanno richiesto di presentarsi con tanto di abbigliamento a tema, ispirato ovviamente ai protagonisti del film, preparandosi ad incontrare sul percorso la ormai celebre Trattoria al Curvone. Tanti momenti e luoghi che ricordano uno dei personaggi più amati della televisione italiana, considerato un’icona di simpatia dal fascino senza tempo. L’obiettivo della Coppa Crobram, rivisitata, non è lo sport, ma un altro: celebrare una maschera e alcune sue gag, scherzando e ridendoci su con grande ironia e affetto.

Alla fine della gara è prevista anche una cena con un menu che non ha bisogno di presentazioni: frittatona di cipolle, spaghetti alla Montecristo, polpette di Bavaria del dottor Birkenmayer, contorno di piselloni alla mandrillo, pastrocchio di cioccolato e birrone gelato. La degna conclusione della serata sarà la proiezione del film “Fantozzi contro tutti“, da guardare tutti insieme. Questo film è il terzo capitolo della saga del ragioner Ugo Fantozzi, personaggio creato e interpretato in modo ineccepibile da Paolo Villaggio. Per la prima volta la regia, a cui collaborò lo stesso Villaggio, venne affidata al semi-esordiente, all’epoca, Neri Parenti, che avrebbe poi diretto in seguito altre sei pellicole della serie, riscuotendo un successo unico. Sono tantissimi i fan affezionati a questo film e il pubblico non ha voluto perdere l’occasione di ricordare uno dei personaggi più amati della storia italiana.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti