Fish and chips: come rendere questo piatto più sano

Il fish and chips è un piatto goloso e molto apprezzato da grandi e piccini, peccato non sia molto sano. Ecco la ricetta che lo rende più leggero

5 Novembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

John Lennon sembra amasse gustarlo con una abbondante dose di ketchup (che contiene più zuccheri della senape) mentre Michael Jackson preferiva accompagnarlo con del buon purè di piselli (particolarmente ricchi vitamina K). Ma il fish and chips, nato nel Regno Unito, è ottimo anche nella sua versione originale, talmente appetitoso e stuzzicante da essere ormai un piatto molto diffuso in tutto il mondo. Non si può dire, però, che sia tanto buono quanto salutare. Secondo Eat This Much, una porzione di 250 grammi di questa succulenta portata fornisce ben 660 calorie. Non solo: contiene 34,7 grammi di grassi e 67,1 grammi di carboidrati e solo 19,7 grammi di proteine.

Chi tiene alla propria linea e alla propria salute, sarebbe potato a eliminare questo piatto dalla propria alimentazione ma sappiate che c’è un semplice trucco per gustarlo in tutta sicurezza: basta evitare la frittura. Come cuocere allora il nostro fish and chips dietetico? In forno.

Questa modalità di cottura è certamente più sana e più leggera perché i due alimenti principali – pesce (ecco la differenza tra pesce surgelato e pesce congelato) e patatine – non vengono fritti, evitando così di trasformare il pasto in una insana dose di cibo spazzatura. Con piccoli accorgimenti, inoltre, è possibile mantenere gusto e croccantezza, ottenendo un piatto goloso (anche con patatine surgelate se seguite questi consigli) al netto dei sensi di colpa per le calorie ingerite. Questa modalità di cottura riduce le calorie della porzione di fish and chips a 291, mantenendo i livelli di grassi a soli 5 grammi.

Qualche altro consiglio? Realizzate la doppia impanatura – con farina, pan grattato e uova (ecco cosa significa se trovate un puntino rosso nel tuorlo) – per il filetto di pesce: permetterà al pesce di rimanere croccante e saporito. Se, infine, voleste provare una ricetta ancora più light, provate a sostituire le patatine con questo impensabile prodotto alternativo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti