Follia in campo: pesta l'arbitro, squalificato a vita (VIDEO)

La partita è stata assegnata a tavolino. Squalifica a vita.

Fonte: Screenshot tratto da Canal14

In Italia si è discusso a lungo, nella scorsa stagione, dell'atteggiamento dei calciatori nei confronti degli arbitri. In particolare hanno tenuto banco la squalifica di Gonzalo Higuain per la veemente reazione nei confronti dell'arbitro Irrati contro l'Udinese e le polemiche dei tifosi del Napoli per la presunta indulgenza di Rizzoli nel caso del testa a testa con Bonucci.

Fortunatamente però in serie A non assistiamo mai a delle scene orribili come quella che si sono dovuti sorbire gli appassionati di calcio del Guatemala.

Il fattaccio è avvenuto durante una partita tra Pamaxán Chicacao (squadra del dipartimento di Suchitepéquez) e Juventud Obereña (del dipartimento di Escuintla): a un certo punto della gara il calciatore Daniel Pedroza – quasi omonimo del centauro catalano che corre in MotoGP sulla Honda – ha urtato con la spalla l'arbitro Sergio Castañeda, che ha fermato il gioco per ammonirlo. A quel punto il giocatore numero 7 ha staccato la spina: prima si è scaraventato addosso al direttore di gara, poi lo ha colpito con una testata e infine gli ha scaricato in pieno volto due pugni violentissimi.

Con l'arbitro piegato e con le mani in faccia, gli altri giocatori sono riusciti a placare Pedroza a riportare la calma. (Clicca qui per vedere il VIDEO)

La partita era valida per per il Gruppo 2 della Tercera División de Guatemala, la quarta serie del Paese americano: in particolare quella che si stava disputando era la seconda giornata. Il Pamaxán Chicacao ha vinto all'esordio, mentre la Joventud Obereña ha pareggiato. La gara, dopo l'aggressione di Daniel Pedroza è stata sospesa e assegnata a tavolino.

Il colpevole è stato trasferito alla sottostazione locale della Policía Nacional Civil, dove su richiesta della vittima, l'arbitro, è stata presentata una denuncia al Giudice di Pace locale. Il giocatore tuttavia non è stato arrestato. L'arbitro invece è stato medicato direttamente allo stadio, poi non c'è stato bisogno di trasferirlo in ospedale.

La Lega della Tercera División de Guatemala ha squalificato a vita Pedroza, impedendogli di partecipare a qualsiasi manifestazione calcistica di qualsiasi livello entro i confini nazionali. La motivazione della Lega è che atti del genere debbano essere ripudiato perché totalmente contrari all’etica sportiva.

Una nota positiva è che sui social network gli utenti guatemaltechi hanno condannato unanimemente il gesto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti