1, 0, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Ecco i font per scrivere come i cantanti Cobain, Bowie e Lennon

Vuoi scrivere come il tuo mito musicale? Oggi, un sito ti permette di imitare la sua calligrafia

Siete cresciuti con il mito di John Lennon? O magari di David Bowie, o di Kurt Kobain? Qualunque sia il vostro mito, da oggi potrete imitarne… la calligrafia! Com’è possibile? Ovviamente con l’ausilio della tecnologia.

In realtà, sono diversi i miti della musica di cui è possibile imitare lo stile di scrittura, e a trasformare il sogno in realtà è un sito creato proprio con questo scopo, Songwriters Fonts. “Scrivi canzoni come gli artisti che ti hanno ispirato: Songwriters Fonts nasce proprio per fornire ispirazione ai musicisti. Scrivere liriche con la calligrafia di famosi cantanti e musicisti aiuta lo sviluppo dell’immaginazione. Entrare nel mood di Bowie, Cobain, Cohen, Gainsbourg, Lennon potrebbe essere pura immaginazione. Ma è proprio questo il punto”.

Sebbene sia nato per chi scrive le (sue) canzoni, Songwriters Fonts può in realtà essere utilizzato per scrivere qualsiasi cosa: appunti, diari, racconti. Con suggestione, col ricordo, con fantasia. Per farlo, basta collegarsi al sito, scaricare lo zip che contiene la calligrafia dell’artista desiderato, e installarlo sul proprio pc. In questo modo, il programma di testo che si utilizza di solito lo leggerà, trasformandoci tutti in John Lennon o in David Bowie. Per lo meno sulla carta.

Così, è possibile scegliere tra la calligrafia di Kurt Cobain – il frontman dei Nirvana, simbolo per eccellenza della musica grunge -, ricavata dai suoi appunti e dalle sue lettere. Oppure, ricalcare lo stile di scrittura di David Bowie, l’artista di Brixton che il mondo ha imparato a conoscere – per la prima volta – con la sua Space Oddity; e poi John Lennon, che con enorme umiltà così scriveva: «stiamo solo scrivendo canzoni, canzoni pop che non hanno nessuno scopo se non quello di creare un sound». Oppure Leonard Cohen, che prima di scrivere canzoni scriveva poesie e racconti. «Sono come un orso che inciampa nel miele; io inciampo nella scrittura, ci rimango bloccato, ed è delizioso ed è terribile, ed è scomodo, doloroso, inevitabile», raccontò Cohen in una sua intervista. Oppure, Serge Gainsborurg, uno dei più iconici autori francesi di canzoni. Artisti completamente diversi tra di loro, da cui farsi ispirare, da cui farsi trasportare. Tra sogno e realtà.

scrivere come cantanti

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti