Food delivery, gli italiani preferiscono il cibo internazionale

Con la pandemia gli italiani si sono buttati a capofitto sul food delivery

6 Maggio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

La pandemia, tra le tante abitudini che ci ha costretto a rivedere, ha tagliato le gambe al piacere di godersi pranzi e cene al ristorante. Ci ha trasformati in persone che infornano e sfornano pane, pizze e torte con una semplicità incredibile, è vero, ma dopo un po’ è tornato a farsi vivo il bisogno di trovare in tavola la pappa pronta.

Per questo motivo il food delivery è stato decisamente utilizzato dagli italiani, e la maggior parte delle preferenze è andata al cibo internazionale (sarà appunto colpa di tutte quelle pizze che abbiamo cucinato nei mesi scorsi?). I risultati di un sondaggio veicolato online da American Pistachio Growers, associazione no profit che riunisce i coltivatori di pistacchi californiani, come riporta l’Ansa, parlano chiaro. Il 62% degli italiani, nell’ultimo anno, ha ordinato food delivery internazionale e il 91% ha optato per la cucina cinese o giapponese.

L’indagine è relativa al cambio di abitudini in fatto di food delivery e cibo d’asporto con la chiusura forzata dei ristoranti nell’ultimo anno a causa della pandemia. Può anche crollare il mondo, ma dall’analisi emerge che per gli italiani il cibo continua a rimanere un momento di evasione. Certo, ci avranno pure tolto il rito di andare fuori a pranzo e a cena, ma la soluzione per gustare i piatti che preferiamo si trova sempre.

In particolare il 64% delle persone che hanno risposto al sondaggio ha dichiarato che nel 2020/21, pur di non rinunciare allo svago culinario, ha fatto uso molto più spesso del delivery rispetto agli anni che hanno preceduto l’arrivo del Covid-19. Per il 76%, inoltre, il delivery rappresenta un momento di sgarro e preferisce richiederlo per la cena (88% dei rispondenti) invece che per il pranzo. La scelta ricade su cibi più calorici rispetto a pasti healthy. Della serie se dobbiamo concederci una trasgressione andiamo fino in fondo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti