La natura di Francesco Camin: la sua playlist per Supereva

Musicista, cantante e attivista green, Francesco Camin ci ha regalato questa playlist che unisce le sue più grandi passioni: la musica e la natura.

Francesco Camin ci ha regalato una playlist green, dedicata alla natura e all’ambiente. Si parte con “Earth song”, grande classico di Michael Jackson nonchè uno dei suoi brani più famosi.

“Penso sia una canzone importante – ci ha spiegato il cantautore-, che non abbraccia solo il tema della tutela dell’ambiente, ma più in generale la tutela della nostra Terra, la Madre di tutte le cose. Una canzone che riporta l’uomo al suo posto, alla sua dimensione: quella di una delle tante creature di Dio, che deve rispondere alle leggi universali, le uniche leggi davvero uguali per tutte le manifestazioni della coscienza naturale”.

Troviamo poi “Eppure Soffia” di Pierangelo Bertoli:”Questa è una canzone a cui sono molto affezionato – ha svelato l’artista -. Non ci sono molti messaggi da decifrare, il testo è abbastanza esplicito. La descrizione della bestiale opera umana ai danni della natura e del pianeta che ci ospita”.

Si prosegue con “Ci vuole un fiore” di Sergio Endrigo. “Si, è etichettatile come canzone per bambini  – ha raccontato Camin -, ma ho voluto inserirla lo stesso perché penso abbia un valore intrinseco molto importante.
“Per fare tutto ci vuole un fiore” penso sia una frase bellissima. Anche qui riporta l’attenzione di chi ascolta alle cose importanti, piccole, semplici, che ci circondano tutti i giorni”.

Nella playlist di Francesco Camin troviamo anche “Onde fine day” di Sting e “Il padrone della festa” di Max Gazzè, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. Il primo brano “sembra essere un monito rassegnato, quasi disperato, all’essere umano. Un mondo che sta andando sempre più verso il baratro quello descritto nella canzone”.

La seconda canzone “chiama in causa, tra gli altri, i governanti del mondo e le loro scelte e politiche in tema di salvaguardia dell’ambiente  – ha svelato Camin -. Anche in questo caso la canzone ci riporta tutti con i piedi per terra, per ricordarci come in realtà noi non decidiamo proprio nulla del mondo, perché alla fine della fiera il padrone della festa è ancora una volta la natura, la coscienza superiore, con le sue leggi incorruttibili”.

La playlist dell’artista si chiude sulle note di “Tartarughe”, brano estratto da “Palindromi”, il suo ultimo disco. “Si tratta di un album con cui ho iniziato a mettere la mia musica a servizio della natura – ha raccontato -, infatti attraverso le mie canzoni pianto nuovi alberi nelle zone desertiche dell’Africa e del Sud America, e porto avanti il mio messaggio di connessione con i giganti verdi, e all’interno dell’album si trova un disco che germoglia davvero se messo sottoterra!”.

Musicista, cantante, ma soprattutto attivista green, Francesco Camin è uno degli artisti più promettenti del momento. Laureato in Scienze Forestali e Ambientali, ha unito la passione per la natura a quella per la musica, creando un nuovo approccio “verde” alle note, che gli ha consentito di realizzare qualcosa di innovativo.

Camin playlist

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti