Francesco Totti l'immortale: stupisce di nuovo tutti

Le parole del romanista scatenano l'ovazione dei tifosi e mettono in dubbio molte certezze...

Fonte: Getty Images

Il ritiro di Francesco Totti sembrava un dato di fatto al termine di questa stagione, ma un'intervista del numero 10 giallorosso ha rimesso tutto in discussione.

"Nel calcio niente è scontato, basta pensare soprattutto allo scorso anno, che mi davano per finito, che mi davano quarantenne che doveva appendere le scarpine al chiodo… In questo ambito lavorativo succede spesso, soprattutto quando le cose non vanno per il verso giusto…", sono le sue parole pronunciate a Sky. 

"Ognuno è libero di esprimere ciò che pensa, sempre nei giusti termini e nel modo migliore. Ho fiducia, ho fiducia nella mia testa, nel mio corpo, e sono convinto che posso ancora dare tanto alla squadra. Se sto bene fisicamente perché devo smettere?", è la domanda che si pone il capitano della Roma, 40 anni e più motivato di un ragazzino.

Anche per Totti lo scudetto sembra destinato alla Juventus: "Purtroppo non dipende da noi perché loro sono primi e noi dobbiamo essere più competitivi sotto tutti i punti di vista. Dobbiamo essere più cattivi quando incontriamo le squadre più piccole. Ci manca la tenacia, la cattiveria, di essere veramente una grande squadra. La Juve, quando incontra il Chievo o il Bologna, anche giocando male, le vince tutte. Penso che questa sia la forza della Juve, che non molla mai. Scendono in campo affamati, veramente convinti di poter vincere tutte le partite.

Il presidente James Pallotta al momento del prolungamento di contratto aveva parlato di "ultima stagione": il numero 10 evidentemente non sembra essere d'accordo.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti