0, 0, 0, 0, 2, 0, 0 trend

Fumo uguale dimagrire: così gli adolescenti non smettono di fumare

Secondo alcuni studi il fumo da tabacco farebbe dimagrire e questo è un motivo per cui sempre più teenagers iniziano a fumare. Scopriamo insieme perchè accade

Fonte: Pixabay

Sempre più adolescenti iniziano a fumare in età precoce. Le motivazioni sono tante: in primis per sentirsi accettati dal gruppo di amici fumatori, soprattutto perché sono convinti che fumare aiuti a perdere peso. Purtroppo il messaggio che passa, e cioè che il fumo faccia dimagrire, è sbagliato e per questo motivo le associazioni di oncologi hanno cercato di fare varie campagne per poter combattere queste falsità.

Gli esperti hanno fatto un calcolo ed hanno scoperto che la maggior parte dei fumatori italiani ha iniziato a fumare prima dei 18 anni. Questi hanno affermato di aver iniziato per imitare i compagni, mentre altri hanno affermato che il fumo era un modo per sentirsi grandi. Tra i vari studi si è dedotto che il 22% della popolazione, fuma da più di 15 anni mentre il 51% fuma più di 10 sigarette al giorno. Dati e statistiche che preoccupano gli oncologi, timorosi per le malattie che il fumo crea.

Parola agli esperti

Silvia Novello, docente di Oncologia all’Università di Torino ha affermato che: ” Le ragazze e le donne in generale temono che smettendo di fumare ingrassino perché per compensazione mangiano di più.” Un’altra spiegazione plausibile è legata allo sport che le ragazze smettono di praticare dopo l’adolescenza: “rispetto ai ragazzi che si danno all’agonismo, le ragazze praticano pochissimo sport e questo non le aiuta a smettere mentre i ragazzi lo fanno spinti dalla necessità di avere un’ottima funzione cardiorespiratoria necessaria per ottenere buone performance sportive.”

Spesso le ragazze iniziano a fumare anche per sentirsi accettate nel gruppo ed essere come le altre amiche. Proprio su questo è intervenuta la Novello affermando che “purtroppo pagheremo le conseguenze di questa tendenza nei prossimi 20 anni quando si svilupperanno i sintomi della malattia causata dal tabagismo“.

Campagna contro il fumo

L’ Associazione Italiana di Oncologia Medica ha lanciato una campagna educativa contro questo stile di vita poco corretto. La campagna si chiama “Con le sigarette…Meglio Smettere 2.0” e sarà promossa in tutte le scuole medie e superiori per far capire i danni che il fumo può provocare.

Gli oncologi affermano che: “anche una singola sigaretta , magari accesa per gioco, può essere fatale e condannare una persona ad un vizio che dura tutta la vita”. La dipendenza da nicotina si fa sempre più forte con il passare degli anni e questo è un grave rischio per la salute, infatti, in Italia ci sono più di 100 mila tumori l’anno causati dal fumo. Quindi è ottimo fare campagna ai ragazzi così da fargli capire, fin da giovani, i rischi di questa cattiva abitudine.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti