Gascoigne buttato giù dalle scale durante una rissa

Altra disavventura per l'ex giocatore della Lazio

Fonte: Screenshot tratto da Twitter

Non c'è pace per Paul Gascoigne, ricoverato nuovamente in ospedale dopo una rissa a Londra. L'ex calciatore della Lazio si è procurato un trauma cranico a causa di una caduta dalle scale, arrivata al termine di una tafferuglio con alcuni ospiti dell'Ace Hotel di Shoreditch, nella zona orientale della capitale inglese. A riportare la notizia il quotidiano online LiverpoolEcho.co.uk .

Il portavoce di Gazza, Terry Baker, ai microfoni del Daily Mirror ha smentito che il suo assistito sia in stato di arresto ("Non c'è stato alcun arresto, sarà presto rilasciato dalla clinica e riportato a casa"), ma ha confermato la colluttazione avvenuta poco dopo le 18 di lunedì sera.

Gascoigne, definito da alcuni testimoni "molto ubriaco", avrebbe iniziato ad insultare pesantemente ed in maniera razzista alcuni clienti dell'albergo dove si trovava, tirando addirittura alcune bancoconote. A quel punto sarebbe intervenuto un giovane, che dopo una breve colluttazione lo avrebbe poi fatto cadere dalle scale con uno spintone: alcuni parlano addirittura di un calcio

"Sputava, faceva commenti razzisti e palpeggiava le donne", le parole dei testimoni. E' l'ennesima volta che Gascoigne si ritrova in ospedale dopo una sbornia: l'ex giocatore, immortalato spesso con tagli alla fronte, a luglio era stato fotografato dal 'Sun' in evidente stato confusionale, nudo e ubriaco, vicino a casa sua.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti