Gattuso, camicia strappata: "Neanche i soldi per ripagarla..."

Incredibile episodio per l'ex giocatore del Milan, ora tecnico del Pisa

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Screenshot tratto da Sky

Incredibile episodio per Gennaro Gattuso che, al termine della partita vinta dal suo Pisa contro il Brescia dell'amico ed ex compagno ai tempi del Milan Cristian Brocchi, si è sfilato la camicia che indossava.

GUARDA IL VIDEO

L'allenatore dei toscani ha spiegato ai microfoni di Sky Sport il motivo di questo gesto: "I miei giocatori mi hanno strappato la camicia. Costava 150 euro… Non posso neanche fargliela ripagare perché non sono in una situazione economica florida", ha scherzato riferendosi ai problemi societari.

Daniele Cardelli, il secondo portiere della squadra pisana, ha risolto il problema consegnandogli la sua felpa.

GUARDA IL VIDEO

"Noi dobbiamo volare bassi – ha aggiunto l'ex giocatore del Milan -. Oggi negli ultimi 20 minuti non ne avevamo più, abbiamo giocato per non prendere gol e abbiamo rischiato. Sicuramente a livello fisico dobbiamo pagare qualcosa in questa stagione, ci saranno momenti duri. Abbiamo una rosa corta, 17-18 giocatori e serve il lavoro di tutti. Sulla questione societaria sapete tutti come la penso, è una baraonda ma io voglio pensare solo a lavorare. Si parla solo attraverso comunicati assurdi, non ci siamo ancora visti con la società. Io devo pensare solo a lavorare, non farò mancare la quotidianità ai miei ragazzi. Alcuni dei miei stanno là con grande voglia senza mollare, ed è questo che mi piace perchè mi danno le sensazioni che provavo da giocatore".

Intanto è arrivata un'importante ufficialità relativa al manager di Cavani: "Su proposta del socio unico Carrara Holding in data odierna l’A.C.Pisa 1909 ha dato incarico al Dr. Claudio Anellucci di affiancare l’amministratore unico Lorenzo Giorgio Petroni nella supervisione di tutti gli aspetti tecnico-sportivi con l’obiettivo di contribuire al rafforzamento della squadra pur nel rispetto del budget di spesa complessivo che già i primi di luglio era stato definito".

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti