George Michael, è boom di vendite dopo la sua morte

La rivendita dei dischi e dei singoli cresciuta del 2.678%

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 4 gen. (askanews) – E’ boom di vendite dei dischi e delle canzoni di George Michael dopo la sua morte. L’ex frontman dei Wham”, scomparso lo scorso 25 dicembre, ha più che triplicato le vendite dei suoi album e delle sue canzoni del ben 2.678%, poiché la settimana precedente alla sua morte si erano attestate a 17mila copie complessive, in quella dopo solo salite a 477mila copie, tra album e singoli. Per la precisione, gli album hanno venduto 48.000 copie, mentre i singoli 429.000 copie. E questi numeri non comprendono solamente la carriera solista di George Michael, ma anche le sue pubblicazioni con i Wham!. Oltre all’incremento delle vendite, sono tornati nella classifica dei dischi più popolari negli Stati Uniti, la Billboard 200″, album come “Make it big” dei Wham!, la raccolta del 2008 “Twenty five” e l’album di debutto solista “Faith”. Nella classifica dei singoli hanno fatto il loro ritorno pezzi come “Careless whisper” (con ben 53.000 copie scaricate legalmente) e “Last Christmas”. “Last Christmas” è andata piuttosto bene nello streaming: nella settimana di riferimento è stata riprodotta in streaming qualcosa come 8,2 milioni di volte, seguita da “Careless whisper” (7,7 milioni di riproduzioni). In totale, nello streaming, la musica di George Michael e dei Wham! ha totalizzato 50,7 milioni di riproduzioni (un incremento del 553% rispetto ai 7,8 milioni della settimana precedente).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti