Germania, arrestati due fratelli che progettavano un attentato

Originari del Kosovo volevano colpire un affollato centro commerciale

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 23 dic. (askanews) – La polizia tedesca ha arrestato due fratelli col sospetto che stessero programmando un attentato contro il più grande centro commercale della Germania. L’hanno reso noto oggi le autorità, quattro giorni dopo l’attacco al mercato di Natale di Berlino che ha ucciso 12 persone.

Gli arrestati sono due maschi di 28 e 31 anni, originari del Kosovo. Gli investigatori stanno cercando di stabilire quando il progetto fosse avanzato e se vi fossero altri complici.

Sulla base di un’informativa da parte dei servizi d’intelligence, la polizia si è dispiegata nel centro commerciale e nel vicino mercato di Natale presso la città di Oberhausen ieri sera. Il complesso nel mirino si chiama CentrO.

Gli arresti vengono mentre la polizia sta cercando un tunisino sospettato di aver lanciato un camion contro la folla nel più popolare mercato di Natale lunedì. Lo Stato aslamico (Isis) ha rivendicato l’attentato.

La polizia ieri ha fatto irruzione in tre case e su un autobus, hanno riferito i procuratori. Ma ancora non è stato ritrovato il 24enne Anis Amri, sul quale è stata posta una taglia di 100mila euro per chiunque dia informazioni che portino al suo arresto. Un fratello del fuggitivo ha lanciato un appello all’uomo affinché si consegni.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti