Giocare ai videogiochi fa bene alla salute #lodicelascienza

Demonizzati per anni, in realtà i videogiochi sarebbero un toccasana per la salute mentale: ecco lo studio che lo dimostra

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Per anni siamo stati rimproverati dai genitori e a nostra volta abbiamo rimproverato i figli che giocavano troppo ai videogiochi, accusati di ogni male possibile soprattutto se il gioco si prolungava per troppe ore al giorno: adesso scopriamo che potremmo sempre aver sbagliato (sapevate che chi gioca ai videogiochi fa anche più sesso?)

Secondo uno studio dell’Università di Oxford, giocare ai videogiochi porterebbe addirittura un beneficio alla salute mentale: è stato infatti riscontrato dagli studiosi una correlazione fra il tempo passato a giocare e sensazioni di “benessere”. I videogame sono stati quindi inseriti in una categoria di attività piacevoli, in grado di dare un contributo alla salute mentale e lo studio firmato da Johannes, Vuorre e Przybylski va decisamente controcorrente rispetto alla fama accumulata dai videogames in questi anni.

In realtà a fare male, come sempre capita, è l’eccesso: nel 2018 la dipendenza dai videogiochi è stata riconosciuta come patologia dall’OMS e da allora si è riacceso il dibattito sul consumo di videogiochi da parte di bambini e ragazzi.

Tornando allo studio di Oxford, è stato il primo ad aver utilizzato la telemetria, un sistema scientifico che raccoglie i dati misurabili durante il gioco, e ad aver incrociato questi dati con le interviste ai singoli giocatori, oltre 3000: le sensazioni riportate sono state per la maggior parte di gioia, libertà, competenza e appagamento, anche grazie alle relazioni che si stabilivano giocando con altre persone, online o in presenza.

Analizzando questi dati, gli studiosi hanno quindi potuto concludere che esiste una correlazione fra gioco e benessere mentale: ovviamente questo studio non vuole essere una risposta definitiva alla questione se il gioco faccia bene o male, ma ha voluto soltanto indicare un sistema efficace per misurare il comportamento oggettivo nel gioco e la relazione con lo stato mentale dei giocatori.

A proposito di videogiochi, se siete appassionati di Super Mario vi consigliamo di dare un’occhiata alle immagini del nuovo parco a tema che aprirà il 4 febbraio 2021 in Giappone!

 

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti