Giochi Senza Frontiere potrebbe tornare in tv dopo 20 anni

Giochi Senza Frontiere potrebbe tornare in tv su Canale 5 in autunno

A distanza di 20 anni dalla messa in onda della sua ultima puntata, nel 1999, lo storico game show “Giochi Senza Frontiere” potrebbe fare il suo tanto atteso ritorno in tv.

A lanciare la “bomba” è stata “Dagospia”, secondo cui, stando ad alcune voci che filtrerebbero da Cologno Monzese, Canale 5 avrebbe intenzione di riportare in televisione la trasmissione cult. Non è tutto: stando alle prime indiscrezioni sul ritorno in tv di “Giochi Senza Frontiere“, alla conduzione del programma potrebbe esserci Ilary Blasi, che ha lasciato il “Grande Fratello Vip” e ha rifiutato di presentare “La sai l’ultima?“.

Per coloro i quali sono nati nel nuovo millennio e non hanno perciò avuto modo di guardare in televisione “Giochi Senza Frontiere”, ecco una rapida descrizione di questo game show divenuto un grande cult: si trattava di una sorta di olimpiade con prove bizzarri e divertenti, dove ogni nazione partecipante era rappresentata, in ogni puntata, da una diversa città o cittadina. Solitamente, ciascuna puntata veniva ospitata in una delle città partecipanti.

Dal 1966 al 1982, gli arbitri ufficiali sono stati gli svizzeri Gennaro Olivieri e Guido Pancaldi. Dopo la pausa c’è stato il belga Denis Pettiaux (già concorrente nel 1981 e nel 1988), affiancato da Bernard Galley e, poi, da Carlo Pegoraro. L’Italia, unica nazione che ha preso parte a tutte le edizioni estive del game show, ha vinto quattro volte: nel 1970, nel 1978, nel 1991 e nel 1999.

“Giochi Senza Frontiere”, prodotto dall’Unione Europea di Radiodiffusione UER (l’idea del programma fu del presidente francese Charles de Gaulle), è andato in onda in televisione dal 1965 al 1982 e, dopo una pausa di diversi anni, dal 1988 al 1999.

Alla conduzione del programma, in Italia, si sono avvicendati popolari personaggi televisivi (e non) come Enzo Tortora, Milly Carlucci, Simona Izzo, Claudio Lippi, Maria Teresa Ruta, Carlo Conti, Simona Tagli, Antonello Dose, Marco Presta e Mauro Serio. Il conduttore storico italiano di “Giochi Senza Frontiere”, con 103 puntate all’attivo, è però Ettore Andenna.

L’assenza dei “Giochi Senza Frontiere” dai palinsesti televisivi europei ha causato nel corso degli anni molteplici proteste e appelli a riportare in tv la manifestazione. Già tra il 2016 e il 2017 emerse la possibilità di riportare in vita il programma, ma poi il progetto fu accantonato.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti