Giornata per la libertà di stampa: perché si celebra il 3 maggio

Il 3 maggio si celebra la ‘Giornata internazionale per la libertà di stampa’ e il giorno non fu scelto a caso. Ecco il motivo.

3 Maggio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Istituita nell’ormai lontano 1993, la Giornata internazionale per la libertà di stampa viene celebrata ogni anno il 3 maggio. A proclamarla fu l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che, a sua volta, accolse la richiesta della Conferenza Generale dell’UNESCO. E la scelta della data non fu certo un caso, ma rispondeva a una ragione ben precisa. Vediamo perché fu deciso proprio questo giorno.

Dobbiamo tornare al 1991, quando l’UNESCO organizzò un seminario dal titolo ‘Promoting an Independent and Pluralistic African Press’. L’incontro aveva come obiettivo la tutela dell’indipendenza della stampa nel continente africano oltre che la promozione del pluralismo della stessa. Il seminario si svolse dal 29 aprile al 3 maggio in Namibia e questa conferenza si chiuse con la sottoscrizione della Dichiarazione di Windhoek.

Si tratta di un accordo che sancisce principi quali la difesa della libertà di stampa e l’autonomia dei mezzi di informazione. Elementi dichiarati imprescindibili in ogni contesto democratico per garantire anche i diritti umani. Il documento del 1991, infatti, richiama esplicitamente la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo all’articolo 19 nel quale si legge che “ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione, tale diritto include la libertà di opinione senza interferenze e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza frontiere”.

Ad oggi, stando ai dati di diffusi da ‘Freedom House’, ancora quaranta Paesi (per lo più in Africa e in Asia) sarebbero ‘non liberi’ sul piano della diffusione delle notizie. Ma dal 1985 la tendenza segna una costante diminuzione. E per celebrare la Giornata internazionale per la libertà di stampa è stato istituito anche un riconoscimento UNESCO che premia sia persone fisiche sia istituzioni e aziende che si sono distinte nella difesa e promozione dei principi sanciti dalla dichiarazione del 1993.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti