Gli frattura cranio e mandibola: portiere squalificato 4 anni

Un gesto folle, durissimo, su un campo di Terza divisione in Cile

Un gesto folle, durissimo, su un campo di Terza divisione in Cile. Il portiere Felipe Abarca, forse preso da un raptus, rifila un violentissimo calcio in testa a un avversario. L’episodio, avvenuto domenica scorsa, è stato punito severamente dalla giustizia sportiva cilena che ha squalificato il portiere per quattro anni.

La vittima è Diego Diaz. Diaz è rimasto a terra privo di sensi ed è stato immediatamente trasportato in ospedale, dove gli sono state riscontrate frattura al cranio e alla mandibola. L’attaccante non potrà tornare a giocare prima del prossimo anno. Abarca era stato arrestato dalla polizia già a fine partita, rilasciato poi in serata.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti