Gli ingredienti inaspettati in una bottiglia d'acqua

Niente paura: non sono pericolosi per la salute

29 Giugno 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Quanto è nutriente l’acqua in bottiglia? Una ricerca sulle etichette di molti famosi marchi di acqua in bottiglia mostra ingredienti che potrebbero sorprendere (e confondere) tante persone.

Come riporta Mashed.com, Insider osserva che gli ingredienti dell’acqua in bottiglia possono includere opzioni come cloruro di magnesio, cloruro di sodio e bicarbonato di potassio. A meno che tu non sia uno scienziato, queste parole suscitano solo domande e, in alcuni casi, preoccupazioni. Quindi, diamo un’occhiata a cosa significano in realtà questi insoliti ingredienti per l’acqua in bottiglia.

La cosa più importante da considerare è che gli ingredienti extra inclusi dalle aziende di acqua in bottiglia non rappresentano un rischio per la salute umana, come notato da Time. Gli esperti hanno confermato che i nutrienti sono presenti in natura, ma vengono aggiunte piccole quantità per dare un po’ di sapore all’acqua in bottiglia. Molti forniscono benefici per la salute, tra cui una migliore digestione e funzionalità cardiaca.

USA Today ha sfatato un mito secondo cui il cloruro di calcio che si trova comunemente nell’acqua in bottiglia potrebbe causare mal di stomaco e vomito. Sebbene il cloruro di calcio possa effettivamente causare problemi se ingerito in quantità elevate, solo quantità molto piccole vengono aggiunte all’acqua in bottiglia e la FDA (Food and Drug Administration) non ritiene che ci siano problemi di sicurezza.

Nonostante i nutrienti aggiunti dell’acqua in bottiglia abbiano ricevuto l’approvazione degli esperti, la Safe Drinking Water Foundation riferisce però che l’acqua in bottiglia negli Stati Uniti non richiede gli stessi standard di sicurezza dell’acqua del rubinetto. Le differenze includono ad esempio test meno frequenti per i batteri, nessun obbligo di filtrare gli agenti patogeni e nessun obbligo di segnalare violazioni alle autorità. Senza creare allarmismi, ma è comunque qualcosa da tenere a mente la prossima volta che si va a mangiare in un ristorante.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti