Glicy, il cane diplomato al fianco di un bimbo malato

La barboncina Glicy ha ricevuto il primo diploma di cane allerta-diabete in Sardegna: da quasi tre anni è al fianco del piccolo Silvio.

8 Marzo 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Si chiama Glicy ed è una barboncina di due anni e mezzo che vive in Sardegna, al fianco del piccolo Silvio. Ora, è il primo cane diplomato allerta-diabete della Sardegna. Ma partiamo dall’inizio.  Il suo padroncino è un bimbo di tredici anni affetto da diabete di tipo 1. A portare in famiglia Glicy sono stati Daniela e Angelo Boi, i genitori del piccolo Silvio, che nel cagnolino ha trovato ben più di un compagno di giochi.

“Avevamo sentito parlare dell’esistenza di un cane che grazie alle sue particolari doti ci potesse aiutare ad affrontare la malattia di Silvio – racconta la coppia come riferito da LaZampa.it – Era un sogno che abbiamo condiviso e che Silvio ha accolto con entusiasmo. Abbiamo dovuto aspettare 2 anni perché in Sardegna non c’era un educatore cinofilo che formasse i cani per questa mansione. Nel 2018 è arrivato il Progetto Serena Onlus e Roberto Zampieri, educatore cinofilo di Verona, ideatore di un protocollo particolare per l’addestramento”.

Da allora, Glicy è stato seguita in modo da imparare a segnalare qualsiasi momento di difficoltà del giovane padrone. “In tanti ci hanno aiutato a realizzare il sogno di Silvio”, raccontano ancora con emozione ed entusiasmo mamma Daniela e papà Angelo che hanno ricevuto anche molte attenzioni da parte dei media locali.

“Glicy aveva 2 mesi e Silvio 10 anni quando abbiamo iniziato l’addestramento – riporta sempre LaZampa.it – che si è svolto inizialmente a casa nostra con incontri settimanali con l’educatore. Dopo solo due mesi Glicy è riuscita a riconoscere picchi di glicemia anche in persone estranee alla famiglia. Con lui la nostra vita, la nostra quotidianità è cambiata decisamente in meglio”.

Quella della barboncina e di Silvio è una storia che ci dimostra come i cani non siano solo amici fedeli ma possano anche salvarci la vita.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti