Grande gesto di fair play: "Arbitro, non è rigore"

Jenny Camilli si è meritata le prime pagine

Fonte: Screenshot tratto da Facebook

Grande gesto di fair play nel calcio femminile, tra l'altro nel weekend che in serie A tra i maschi ha segnato il debutto almeno in modalità off line della tanto attesa Var (ovvero la moviola in campo).

A riportarlo è il sito calciodonne.it: durante la prima giornata di campionato di serie B, girone B, tra Imolese e Marcon, al 55' le venete erano in vantaggio 3-1 ma stavano subendo il ritorno delle emiliane che avevano appena accorciato le distanze e premevano alla ricerca del pareggio.

Sugli sviluppi di un'azione di contrattacco, l'attaccante Jenny Camilli è caduta in area senza essere toccata dal difensore che pure aveva allungato la gamba traendo in inganno l'arbitro che in un primo momento ha assegnato il calcio di rigore.

La Camilli però si è alzata e ed è andata dal direttore di gara per fargli presente che il fallo non c'era: "Non sono stata minimamente sfiorata, il rigore non c'è!".

Il gioco è quindi ripreso senza la massima punizione dagli undici metri per il Marcon che comunque ha trovato il modo per andare ancora in gol e chiudere i conti con un bel 4-1.

La notizia ha subito fatto il giro dei social, con decine di mi piace e condivisioni, a partire dal suo club passando per altre società avversarie felici di poter sottolineare una notizia importante e positiva per tutto il movimento.

Tanti i commenti entusiasti di chi ha sottolineato il grande gesto, così raro da vedere su un campo di calcio: "Jenny, hai già vinto", "Bravissima, il buonismo non paga mai ma là correttezza sì…", "Le cose che fanno bene al calcio….", "Sei una gran donna; brava", "Tanto di cappello", le hanno scritto in bacheca su Facebook.

Sempre via social, Jenny Camilli ha risposto a questa ondata di complimenti: "Grazie a tutti, troppo gentili", con tanto di baci in stile emoticon a corredo del post.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti