"Fa la pipì viola", incredibili accuse a un vincitore dell'oro olimpico

La bufera sui nuotatori dopati non accenna a placarsi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Getty Images

La bufera sui nuotatori dopati non accenna a placarsi. Alla tv francese anche il dorsista Camille Lacourt perde la pazienza dopo il suo quinto posto nella gare dei 100 metri, scagliandosi contro chi “truffa”: “Mi viene da vomitare. Sono molto triste a vedere come si sia ridotto questo sport. Mi sembra di rivedere l’atletica di alcuni anni fa, con 2-3 dopati in ogni finale: mi rivolgo alla Fina perché metta un freno a questo massacro con una campagna più efficace”.

Sun Yang, oro nei 200 stile libero, finisce nel mirino della furia dell’atleta transalpino: “Mi disgusta vederlo lassù sul podio, fare passerella con la medaglia al collo. Il cinese ha truffato, quello fa la pipì viola… Quando vedo quello lì mi sento male, preferisco gli applausi della gente quando usciamo anche sconfitti, ma non vedere esultare quelli che sono tornati da squalifiche doping. No, non mi piace essere battuto da un cinese. Bisogna ripulire lo sport, se non si interviene è finita. Bisogna reagire”.

Due giorni fa l’attacco era arrivato direttamente da Michael Phelps: “È un po’ triste che oggi nello sport in generale, non solo nel nuoto, ci siano persone che sono risultati positive anche più volte e a cui viene permesso di nuovo di gareggiare. È una cosa che mi spezza il cuore e mi fa incazzare”.

Alla polemica si è unito anche l’ex atleta a stelle e strisce Michael Johnson: “Vorrei che il Cio bandisse dai Giochi tutti gli atleti che sono stati squalificati per doping. Fair play? Rispetto tra gli atleti? Credo che ognuno debba fare ciò che ritiene giusto, è necessario rendere pubblica una certa inquietudine. Non c’è altra scelta che battersi contro gli atleti che giocano sporco o che hanno avuto problemi di doping. Bisogna mettere in luce e non spegnere ciò che ci si sente di dire”.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti