Houston, è ora di cena: c'è un salame nello spazio

Si è librato nella mesosfera un nuovo astronauta: si chiama Gararin l’insaccato e la sua impresa non sarà mai dimenticata

Ognuno può realizzare i suoi sogni se ci crede veramente. E se il maiale di Yattaman poteva arrampicarsi sull’albero quando veniva adulato, un salame può volare nello spazio.

È italiano il primo salame ad essere andato nello spazio. Lui si chiama “Gagarin, l’insaccato astronauta”, e ha vissuto un’avventura degna di una mortadella. A bordo del suo fedele mezzo, un ottimo e resistente tagliere, si è elevato nello spazio grazie a un pallone aerostatico di quattro metri cubi di elio. Gararin è arrivato a 28mila metri d’altezza, nella mesosfera, e ha resistito a una temperatura di -54° prima di cadere in campagna, dove è stato recuperato e tratto in salvo. Il volo è durato ben quattro ore.

Ovviamente, anche se tutti quanti apprezziamo il coraggio e lo spirito d’avventura del salame, sappiamo benissimo che non ci si è legato da solo al tagliere. Il volo spaziale, infatti, è stato pensato dagli organizzatori della Festa del Salame di Cremona, che si terrà dal 26 al 28 ottobre. «Abbiamo calcolato scrupolosamente i venti e controbilanciato il peso del salame con una scatola in polistirolo in cui sono state collocate due telecamere e un Gps, oltre ad alcune manciate di sale per annullare l’umidità», ha spiegato il team di Black Swan in un’intervista rilasciata a Repubblica. Gagarin, l’insaccato astronauta, sarà esposto con tutti gli onori alla Festa del Salame: non sappiamo se il suo destino sarà comunque quello di finire nei piatti dei commensali, ma una cosa è certa. Nel caso la sua vita dovesse terminare, sarà sicuramente con onore.

Non ci sono precedenti di cibi lanciati nello spazio, a parte forse il salame Gagarin. Non abbiamo mai sentito di prosciutti che si sono librati in cielo per raggiungere quasi trenta chilometri di altezza, né di lonze attaccate saldamente a un tagliere e a un pallone aerostatico. Certo che ne hanno avuta di fantasia gli organizzatori della Festa del Salame. Nonostante quella di Cremona sia una delle manifestazioni più famose d’Italia, grazie all’impresa di Gagarin l’insaccato ha avuto moltissima pubblicità. E scommettiamo che saranno tantissimi gli avventori che non vorranno perdersi la visione del prode astronauta.

Houston, è ora di cena: c'è un salame nello spazio

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti