I bambini che parlano di continuo hanno voti migliori?

Se i vostri figli chiacchierano tanto, avranno una pagella più bella? A confermarlo uno studio americano, cos’è stato scoperto

16 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il mestiere dei genitori è il più complicato al mondo: non c’è un modello di educazione univoco, nessuno – come recita un famoso detto – “nasce imparato” e ovviamente incidono sulla formazione dei più piccoli anche le condizioni economico-sociali di mamma e papà.

Come tirare su un figlio che, oltre ad essere educato, vada anche bene a scuola? Nei primi 5 anni di vita i bambini sono come una spugna, assorbono tutto dai più grandi, a partire dal modo di parlare a quello di comportarsi e acquistano conoscenze e competenze imitandoli. Va da sé che fornire loro gli stimoli più appropriati significa metterli sulla strada giusta verso il successo: ciò si traduce anche in una buona pagella con voti alti e lodi delle maestre.

Uno studio condotto da un team di ricercatori della University of York e pubblicato sulla rivista di settore Child Development suggerisce che i bambini che vanno meglio a scuola sono coloro che parlano di continuo e che sin da piccoli sono stati abituati ad essere coinvolti nelle conversazioni con adulti oppure ad andare a dormire dopo la favola della buona notte.

“Prima di iniziare la scuola, i bambini provenienti da contesti più avvantaggiati hanno una maggiore familiarità con i modelli e i codici linguistici che vengono utilizzati in contesti educativi formali” hanno spiegato gli esperti.

“Non tutti i bambini hanno lo stesso inizio nella vita, ma questo studio evidenzia l’importanza di aiutare i genitori di ogni estrazione sociale a impegnarsi con i propri figli nello svolgimento di attività che migliorino le capacità verbali, come leggere storie della buona notte e coinvolgere il bambino in delle conversazioni” hanno ancora fatto sapere.

Dunque è davvero molto importante che i genitori trascorrano del tempo di qualità con i propri figli e li aiutino ad esplorare – anche verbalmente – il mondo esterno: così facendo, si risparmieranno un sacco di problemi futuri tra ripetizioni, recupero dei debiti e domeniche passate a sgobbare sui libri (da provare anche lo yoga per alzare la media a scuola)!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti