I bulldog potrebbero estinguersi e la colpa è dell'uomo

Bulldog a rischio estinzione per cercare di rendere la razza più tenera. Ecco come evitarlo

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: pixabay.com

I bulldog potrebbero incorrere presto in un’estinzione. Questo è quanto scoperto recentemente dal Dottor William Rosenblad dell’Angell Animal Medical Center di Boston. I loro musetti rugosi e corrucciati così come il corpo tozzo hanno reso questa razza una tra le più adorabili ed eccentriche, ma proprio in ciò sta il nocciolo della questione. Apparentemente, i bulldog hanno un sacco di problemi di salute e per mantenere i tratti caratteristici amati ormai dalle masse è proprio la loro salute ad essere messa in pericolo.

La situazione è peggiorata e molti allevatori si sono negati in toto di perpetrare questa tortura. La maggior parte dei problemi riguardanti questo cane sono congeniti, perciò farli accoppiare con altre razze che soffrono di ulteriori disturbi non aiuta di certo. Per questa ragione, durante l’arco della loro vita devono sopportare sofferenze di vario genere, ma la parte peggiore della faccenda è che è proprio colpa dell’uomo. In particolare, alcune pratiche di accoppiamento hanno causato problemi soprattutto alla bocca, diventando così una delle principali cause dell’estinzione del bulldog.

Infatti, si è accorciato il muso così tanto che non c’è abbastanza spazio per farci entrare tutto il necessario. La lingua e il palato risultano compressi, mentre i denti sembrano gettati dentro a casaccio. Inoltre, hanno narici piccolissime, con il risultato di riuscire a respirare a mala pena, anche per effetto della compressione generale. Dato che per i bulldog respirare è una questione centrale e complicata, molti sono morti sugli aerei. Non si possono nemmeno accoppiare o partorire senza un’assistenza adeguata a causa delle loro dimensioni ridotte.

Per tutte queste ragioni, i bulldog si trovano a rischio estinzione. Niels Pedersen, autore di un altro studio pubblicato sulla rivista Canine Genetics and Epidemiology, ha sottolineato che avendo allevato così tanta diversità di razza ormai è troppo tardi per riportarla ad una versione più salutare e autosufficiente. Altre persone invece non s’interessano affatto di migliorarne l’esistenza poichè ciò ne cambierebbe l’aspetto, rendendolo perciò un altro tipo di cane. Sicuramente, i padroni di bulldog li amerebbero ugualmente, soprattutto sapendoli più felici e sani.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti