I figli unici sono viziati? Il falso mito

Per anni sono stati accusati di essere viziati e ipocondriaci, ma in realtà nessuno di questi luoghi comuni sui figli unici è vero

Ancora oggi sono in molti ad essere convinti che essere figli unici sia un “handicap”: chi non ha fratelli o sorelle viene considerato più egocentrico e viziato, meno abituato a dividere le proprie cose, o comunque più tendente a soffrire di solitudine.

Sappiate che la maggior parte di queste convinzioni sono false e provengono da alcuni studi di metà ‘800, in particolare da un autore,  E.W. Bohannon, pedagogo della Clark University in Massachusetts. Bohannon aveva definito l’essere figlio unico “una malattia in sè stessa”, portando a conferma della sua tesi i risultati di un questionario nel quale aveva chiesto a 200 persone di elencare le caratteristiche dei figli unici. In 196 casi su 200, i partecipanti risposero “viziati”. Il risultato va inquadrato nel periodo storico, nel quale le famiglie della classe media erano sempre meno prolifiche e temevano che le attenzioni rivolte ai figli unici li rendessero iper sensibili e ipocondriaci.

Due secoli dopo possiamo affermare che niente di tutto ciò ha riscontro nella realtà: l’unico risultato ottenuto nel 1986 da Toni Falbo, psicologa dell’Università del Texas, esaminando più di 200 studi sull’argomento è il fatto che i figli unici instaurano un rapporto più forte con i genitori rispetto a chi fratelli e sorelle. Una ricerca cinese (popolo che ha risentito a lungo della politica del figlio unico) ha invece concluso che i figli unici sono meno altruisti ma più creativi, esaminando i risultati di un test di personalità e abilità di ragionamento effettuato da 126 studenti figli unici e 177 con fratelli.

E’ normale che fra figli unici e fratelli ci sia qualche differenza nella crescita: d’altronde si dice anche che i figli maggiori siano più intelligenti e che in ogni famiglia ci sia un figlio preferito. La soluzione che va bene per tutti, probabilmente, è cercare di crescere i figli amandoli e insegnando loro il rispetto: tutto il resto verrà da sè!

 

 

 

 

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti