0, 0, 0, 0, 1, 0, 0 trend

I mancini più famosi al mondo

I mancini sono davvero più intelligenti dei destrimani? Leggi i risultati di un'importante ricerca inglese

Essere mancini un tempo non era cosa semplice. Un retaggio medievale li considerava figli del demonio, persone da correggere in tempo per evitare il peggio. Col tempo l’aspetto superstizioso è scomparso, ma solo per radicarsi negli ambienti scientifici. Le maestre d’asilo e dell’elementari, fino anche ad appena 40 anni fa, tentavano di correggere i piccoli alunni non destrimani. Tutt’oggi in alcuni ambienti formativi molto cattolici quest’idea sopravvive.  Le conseguenze sono terribili.

Le persone corrette, in età adulta sviluppano problemi percettivi, confondono sinistra e destra, tendono ad avere problemi alla guida della propria auto. Insomma, una consuetudine che deve sparire. Per questa ragione si tende spesso a ricordare quante personalità geniali, in vita, fossero mancini. E una ricerca scientifica pare dimostrare che buona parte di loro abbiano facoltà migliori rispetto ai destrimani.

I mancini famosi

Fisico geniale, fautore della teoria della relatività, Einstein era mancino, ma fu costretto alla correzione. In vita ha contribuito in maniera straordinaria all’evoluzione della scienza. Anche Barack Obama è mancino. Il primo presidente afroamericano della storia degli U.S.A. ha vinto anche grazie alla sua straordinaria proprietà di linguaggio. Qualità che accomuna molti mancini.

Come spiega Chris McManus docente alla University College londinese, esperto di psicologia, fautore di una ricerca pubblicata sul Nature Neuroscience, i mancini potendo usare entrambi gli emisferi cerebrali, nel momento stesso in cui comunicano, riescono a formulare discorsi di gran lunga migliori dei destrimani, obbligati ad utilizzare solo la parte del cervello preposta al linguaggio.

Creatività

I mancini sfruttano a pieno l’emisfero della creatività. Non è raro dunque trovare in loro tanti artisti celebri. Ad usare la sinistra era Vincent Van Gogh, pittore di fama mondiale, autore di più di 1000 opere. Anche nello sport sono avvantaggiati. L’emisfero destro, più sviluppato nei mancini, permette di avere a disposizione una percezione spazio temporale migliore.

Tra i più grandi atleti mancini si ricorda il tennista John McEnroe. Inoltre, tra coloro che hanno un Quoziente Intellettivo maggiore di 140 al mondo, la percentuale maggiore è formata da mancini. Altri personaggi storici o famosi legati a questo fenomeno sono Napoleone, Bill Gates, Valentino Rossi, Neil Armstrong e Leonardo Da Vinci.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti