I tifosi non lo vogliono: raccolta fondi per mandare via Zaza

I sostenitori del West Ham hanno lanciato una campagna per pagare un biglietto aereo di sola andata per l'attaccante.

Fonte: Getty Images

L’avventura di Simone Zaza, arrivato al West Ham quest’estate in prestito con diritto di riscatto a 20 milioni di euro, sembra essere già agli sgoccioli.

L’attaccante italiano non è riuscito a convincere la società ed tecnico croato Slaven Bilic che finora gli ha concesso solo undici presenze tra campionato e coppa di lega, lasciando il proprio tabellino reti ancora a 0.

Il riscatto dell’ex Juventus diventerà obbligatorio a 14 presenze ma ne la dirigenza del club ne la tifoseria vorrebbe che questo accada.

I tifosi degli ‘Hammers’ sembrano disposti a tutto pur di liberarsi di Zaza come dimostra la campagna lanciata sul sito gofoundme.com di crowfounding, ovvero di raccolta fondi, per poter spedire lontano da Londra il Nazionale italiano.

Qualche sostenitore del club ha chiamato la campagna "Rimandare Zaza a Torino ora" ed all’interno ha aggiunto questa descrizione: "Raccogliamo soldi per un biglietto aereo di sola andata che riporti Zaza in Italia o che lo mandi in qualsiasi club europeo che vorrà prenderlo! Il più lontano possibile dal West Ham".

Per il momento la campagna ha raggiunto quota 30 sterline su 75, obiettivo finale.

L’incertezza sulla permanenza del bomber in Inghilterra ha alimentato molte voci su un suo possibile ritorno in Italia, soprattutto a Napoli.

Il club partenopeo a gennaio cercherà di aggiungere un attaccante nel proprio reparto offensivo che tra il grave infortunio di Milik e le difficoltà di Gabbiadini ha bisogno di rinforzi.

Un’altra meta di cui si è parlato negli ultimi giorni è il Valencia di Prandelli. L’allenatore italiano starebbe spingendo molto per avere l’ex Sassuolo nella prossima finestra di mercato.  

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti