Ignazio Visco: la ripresa prosegue graduale, avanti con le riforme

Il governatore della Banca d'Italia: lo scneario è però soggetto a rischi

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Modena, 28 gen. (askanews) – In Italia “la ripresa prosegue seppure gradualmente”, ma lo “scenario è soggetto a rischi”. Lo ha affermato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nel suo intervento al Forex. “Nello scenario più recente – ha sottolineato Visco – si prefigura un crescita del Pil intorno all’1% all’anno, in media, nel triennio 2017-2019”.

“Il mantenimento – ha spiegato il governatore – di condizioni ordinate sui mercati, il consolidamento della crescita, la ripresa degli investimenti, il miglioramento ulteriore delle condizioni del mercato del lavoro presuppongono soprattutto che non si interrompa la realizzazione del processo di riforma avviato negli ultimi anni”.

In merito al problema delle sofferenze bancarie, Visco ha detto che esse riguardano istituti “in buone condizioni finanziarie”, non c’è quindi bisogno “di cederle immediatamente sul mercato”. I vantaggi se cedere Npl o gestirli al proprio interno vanno “valutati caso per caso”.

“La massa dei crediti deteriorati italiani – ha proseguito Visco – è oggetto di forte attenzione da parte, oltre che delle autorità di vigilanza, dei mercati e degli osservatori internazionali. La loro gestione va affrontata con cura”. Ma va sottolineato che “gran parte delle sofferenze fa capo a banche in buone condizioni finanziarie, che non hanno quindi necessità di cederle immediatamente sul mercato”.

“Per gli intermediari più problematici – ha aggiunto il governatore – liberarsi del peso delle sofferenze ereditate dal passato è una condizione necessaria per il rilancio dell’attività. La combinazione più vantaggiosa tra cessioni e gestione interna deve essere valutata caso per caso”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti