Il bambino con il braccio bionico vuole incontrare il suo idolo

Il sogno del piccolo e sfortunato Luca sta per diventare realtà

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: screenshot tratto da Bild

Luca Fischer ha 7 anni e un grande sogno: stringere la mano destra al suo idolo del calcio, l'attaccante del Borussia Dortmund Marco Reus. Un'impresa già di per sé difficile per qualsiasi giovane tifoso dei gialloneri, ma impossibile (o così almeno sembrava) per Luca, affetto fin dalla nascita da una rara forma di dismelia.

Luca è infatti venuto al mondo senza parte del suo avambraccio destro e la mano, e per anni ha dovuto convivere con questo problema. Pochi giorni fa la delicata operazione in una clinica di Dortmund ha avuto successo: al bambino è stata messa una protesi di ultima generazione,  con la quale può muovere tutte e 5 le dita.

Il bambino, felicissimo, ha insistito affinché la protesi fosse giallonera come i colori della sua squadra del cuore, il Dortmund. "Le protesi di nuova generazione consentono di muovere le singoli dita e il pollice attraverso un azionamento elettrico, può funzionalmente sostituire una mano umana", ha spiegato il professor Thomas Bernstein. 

"Mi piacerebbe se il mio giocatore preferito, Marco Reus, potesse stringermi la mano", è la speranza del piccolo Luca. L'appello è stato girato al Borussia Dortmund.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti