Il cane che lavora in Tribunale per alleviare l'ansia in aula

Il cane si rivela un prezioso supporto per le vittime di reati

24 Giugno 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: 123rf

Nel sud-ovest della Francia in Tribunale si aggira un Labrador nero che rappresenta una risorsa chiave nei processi. Si chiama Lol e due anni fa è diventato quello che si pensa sia il primo cane in Europa a fornire supporto giudiziario ufficiale in tribunale alle vittime di reati, in particolare a coloro che hanno subito violenze o abusi sessuali.

Il procuratore Frédéric Almendros ha sentito parlare di un esperimento simile nella città di Seattle, negli Stati Uniti nord-occidentali, e ha deciso di provarlo davanti alla sua corte. Il Labrador è stato addestrato a mantenere la calma con gli estranei, compresi i bambini piccoli. È in grado di gestire situazioni tese come gli interrogatori incrociati, in cui una vittima di stupro in lacrime si trova faccia a faccia con il suo aggressore.

“Dopo aver esaminato un caso, chiedo l’aiuto del cane se credo che la sua presenza confortante aiuterà le vittime ad aprirsi su quello che è successo, o anche quando devono testimoniare in tribunale”, afferma Almendros, come riporta la BBC. “Il cane seduto accanto a loro in tribunale ha spesso aiutato le vittime a gestire lo stress di un processo”.

Finora Lol è apparso in 80 diverse indagini penali con vittime che vanno dai tre ai 90 anni. Al momento, i cani in tribunale non hanno uno status legale ufficiale, ma le cose potrebbero cambiare presto. La deputata francese Huguette Tiegna del partito La République en Marche al governo del presidente Macron, insieme a 20 colleghi sta spingendo in parlamento un disegno di legge che darebbe agli animali il riconoscimento giudiziario per il fatto che aiutano le vittime.

Lol si sta facendo un nome ben oltre il sud-ovest della Francia. È stato portato al Parlamento europeo per partecipare a un seminario sulla criminalità e su come assistere le vittime. Frédéric Almendros afferma che il prossimo esperimento inizierà alla fine del mese per vedere se Lol può aiutare a riformare i criminali violenti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti