Il cane si accorge delle bugie e degli errori umani: lo studio

Sebbene non tutti siano d'accordo, i nostri amici a 4 zampe hanno una sensibilità che consente loro di capire le reali intenzioni dell'uomo

6 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Chiunque abbia mai pestato accidentalmente la coda di un cane probabilmente si è chiesto se i cani possono capire la differenza tra fare qualcosa per errore e farlo appositamente. Ora un nuovo studio suggerisce che, almeno in alcune circostanze, i cani sembrano sapere quando i loro padroni umani hanno appena sbagliato.

“Devo dire che sono rimasto sorpreso. Non mi aspettavo di avere questo quadro chiaro”, afferma Juliane Bräuer, capo del laboratorio di studi sui cani presso l’Istituto Max Planck per la scienza della storia umana a Jena, in Germania, che ha pubblicato i risultati della ricerca sulla rivista Scientific Reports, come riporta Npr.org.

Ma non tutti credono alle conclusioni del suo gruppo. “Non sono convinto”, afferma Clive Wynne, direttore fondatore del Canine Science Collaboratory presso l’Arizona State University di Tempe, che non ha lavorato a questo studio. “Penso che sia una domanda affascinante, ma è una domanda tremendamente difficile da affrontare”.

Per cercare di sondare ciò che i cani potrebbero essere in grado di comprendere sulle intenzioni delle persone, Bräuer e i suoi colleghi hanno chiesto ai proprietari di cani di portare i loro animali domestici. Gli esperimenti hanno coinvolto 51 cani ai quali è stato insegnato per la prima volta che uno sperimentatore li avrebbe nutriti con prelibatezze attraverso una fessura in una partizione di vetro.

“E poi abbiamo interrotto questo schema stabilito trattenendo improvvisamente le prelibatezze”, spiega Britta Schünemann dell’Università di Harvard, che ha svolto questo lavoro mentre era all’Università di Göttingen. Invece di essere passati attraverso il divisorio, le deliziose prelibatezze questa volta sono rimaste sul lato del vetro dello sperimentatore. I cani potevano vederle lì, vicine in modo stuzzicante, sul pavimento.

A volte le leccornie finivano lì perché trattenute “per sbaglio”. In quei casi, lo sperimentatore ha tentato di far passare i dolcetti attraverso la partizione, ma li ha lasciati cadere goffamente. Oppure la fessura nella parete di vetro è stata chiusa e il cane potrebbe guardare lo sperimentatore mentre cerca di far passare i bocconcini ma fallisce.

Altre volte, invece, la sperimentatrice mostrava al cane i bocconcini attraverso la fessura della parete di vetro e poi li ritirava deliberatamente, posizionando intenzionalmente il cibo sul pavimento accanto al suo sedile.

Ogni volta che il cane non riusciva a procurarsi il cibo, indipendentemente dal motivo per cui il bocconcino veniva trattenuto, il cane poteva semplicemente camminare intorno al lato della partizione e divorare le prelibatezze facilmente visibili. Ma se l’hanno fatto e quanto velocemente, sembrava dipendere dal fatto che la persona sembrava aver negato al cane le prelibatezze “accidentalmente” o di proposito.

I cani si sono avvicinati rapidamente al cibo sul pavimento quando lo sperimentatore non è riuscito a darglielo “per sbaglio”. Ma quando lo sperimentatore aveva deliberatamente trattenuto i bocconcini, i cani sembravano più esitanti e aspettavano più a lungo prima di fare il giro del tramezzo per provare a mangiarlo.

Alcuni cani non hanno nemmeno provato a prendere cibo che è stato intenzionalmente trattenuto. Invece, si sono semplicemente seduti. È stato un comportamento inaspettato, dice Bräuer, che immagina che i cani stessero pensando qualcosa del tipo: “Sono un buon cane, e forse allora mi darà il cibo che ovviamente non vuole darmi al momento“.

Bräuer osserva che il modo in cui i cani hanno reagito “potrebbe davvero suggerire che sono in grado di capire l’intenzione, almeno in questo semplice set-up”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti