Il Circo Massimo era il centro commerciale dell'antica Roma, compresi bar e lavanderie

Il Circo Massimo di Roma era un importante centro commerciale dell'impero. A dimostrarlo ci sono numerosi scritti, nonché dei curiosi reperti archeologici

Fonte: Creative Commons

Che il Circo Massimo sia stato un importante centro commerciale dell’antico Impero Romano lo si ipotizzava già da molto. L’assoluta certezza è arrivata quando gli scienziati che lavoravano nella zona hanno scoperto le rovine degli antichi bar e lavanderie, nonché oggetti di alta importanza storica come bicchieri e lattine. Inoltre, sembra proprio che a Roma, nel Circo Massimo, si trovassero degli appositi negozi completamente dedicati al mondo delle scommesse. Il via alle ricerche nella zona e al restauro è stato dato da Maria Letizia Buonfiglio, della Sovraintendenza di Roma.

Secondo le stime degli archeologici la zona del Circo Massimo a Roma poteva ospitare fino a un massimo di 30.000 persone. Dopo le scoperte effettuate una zona del Circo Massimo è stata riaperta al pubblico e oggigiorno può essere facilmente visitata. Il Teatro ha circa 2700 anni di storia alle spalle, – persino più del Colosseo, – ed è descritto come uno dei più immensi dell’Antichità. Secondo i ricercatori, in questo sito archeologico potevano essere contenuti fino a un massimo di 60 negozi di vario genere, tra i quali persino bordelli e ristoranti.

Decenni di scavi nella zona del Circo Massimo hanno fornito a Roma una nuova attrazione turistica. E se tutto dovesse procedere senza gravi errori di sorta, già nel giro di qualche anno la zona sarà completamente aperta ai turisti. Il Circo Massimo è lungo 620 metri, – ben più di un campo da calcio, – ed è largo 140 metri. In passato era il posto dove l’élite dell’Impero Romano veniva a rilassarsi e gustarsi del buon vino. Le corse di vario genere sono state implementate con il tempo, con l’aggiunta di specifici meccanismi.

Secondo i ricercatori, la costruzione del Circo Massimo corrisponde alla fondazione della città, di cui era un elemento immancabile. Le corse al Circo Massimo sono continuate per almeno mille anni. Secondo gli scienziati l’ultima corsa è datata nel 549 d.C. Ogni corsa durava circa 20 minuti e molti dei partecipanti si procuravano ferite di entità variabile e in casi più rari si verificavano persino i decessi. Oggigiorno il Circo Massimo è un’attrazione turistica monumentale, che però deve ancora essere curata e restaurata adeguatamente.


più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti