Il gelo dopo la partita: Higuain prova ad abbracciarlo ma...

Giallo dopo la partita Juve-Napoli

Fonte: Screenshot tratto da Twitter

Era l'uomo più atteso e non ha tradito le attese: Gonzalo Higuain, il grande ex, ha lasciato il segno nella partita tra Juventus e Napoli allo Stadium realizzando la rete della vittoria per i bianconeri.

Non tutto però è filato liscio per il Pipita, che prima della partita aveva abbracciato calorosamente Maurizio Sarri ("E' come un figlio che mi ha fatto incaz..re" aveva detto il tecnico toscano) ed era stato definito da Marek Hamsik come "amico": dopo il triplice fischio il bomber argentino ha abbracciato Callejon, che però, scurissimo in volto, non ha ricambiato la cortesia. Il numero 7 si è limitato a un gelido contatto fisico prima di farsi da parte.

L'attaccante spagnolo è stato applaudito sui social dai tifosi del Napoli, che in gran parte considerano l'ex punta azzurra un "traditore". Il Napoli comunque, al termine della gara, ha voluto smentire attraverso il proprio addetto stampa le voci legate ad un possibile 'non abbraccio'.

"Era molto contento, del resto abbiamo vinto uno scontro diretto. Era molto sereno alla vigilia, chiaro che per lui era una partita particolare. Non si deve sentire assolutamente un traditore, ha fatto una scelta coraggiosa che non era assolutamente facile", le parole di Massimiliano Allegri dopo il big match.

"Higuain? Quando sei arrabbiato con un figlio, sei arrabbiato. Ma è sempre un figlio. E, quindi, gli vuoi bene. Higuain è stato di una correttezza unica e gli voglio bene. Il passaggio alla Juventus mi ha fatto male, ma è una persona che mi ha fatto del bene e a cui voglio bene. Probabilmente ci sentiremo ancora fra dieci anni", ha chiosato Sarri, chiudendo ogni polemica.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti